Comunità montana soppressa: permane obbligo versamento quote associative sino al completamento della procedura di liquidazione

Comunità montana soppressa: permane obbligo versamento quote associative sino al completamento della procedura di liquidazione

Nella Delibera n. 117 del 15 settembre 2016 della Corte dei conti Molise, viene chiesto un parere sulla persistenza dell’obbligo dell’Ente in questione di corrispondere le quote associative per gli anni dal 2010 al 2015 alla soppressa Comunità montana di cui il Comune era membro.

La Sezione ritiene che il pagamento della quota associativa a carico del Comune membro, previsto dall’art. 10 comma 5, lett. e), della Lr. n. 6/11 , non sia legato alla ricezione di servizi svolti in forma associata, dovendosi invece sostenere che il medesimo è finalizzato a garantire l’ordinario funzionamento della Comunità montana, tuttora in essere fino al perfezionamento della procedura di liquidazione dell’Ente.


Related Articles

Processo di riassorbimento di personale di Consorzi e delle Aziende speciali già dipendente di Enti Locali: limiti di finanza pubblica

Nella Delibera n. 197 del 20 giugno 2018 della Corte dei conti Lombardia, la Sezione chiarisce che il processo di

Statuto Fondazione: sono possibili le modifiche relative alla struttura organizzativa, non quelle che ne mutano il fine

Nella Sentenza n. 41 del 12 gennaio 2016 del Tar Lombardia, i Giudici chiariscono che l’introduzione, da parte del Legislatore,