“Conferenza unificata”: in G.U. l’Intesa relativa alla disciplina unitaria in materia di fiere

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 52 del 4 marzo 2014 il Documento con il quale è stata sottoscritta l’Intesa 6 febbraio 2014 da Governo, Regioni ed Enti Locali relativamente alla disciplina unitaria in materia fieristica.

Il Documento è corredato da 3 Allegati, rubricati rispettivamente “Proposta di intesa tra lo Stato e le Regioni ai sensi dell’art. 8, comma 6, della Legge n. 131/03”, “Scheda di rilevazione dati manifestazione fieristica” e “Criteri e modalità per l’accreditamento di organismi operanti la certificazione dei dati relativi agli eventi fieristici – Protocollo proprietario per Accredia”.

Il testo dell’Intesa, contenuto nell’Allegato n. 1, affronta in primo luogo i requisiti di idoneità dei quartieri fieristici per lo svolgimento delle manifestazioni, passando poi ai criteri di riconoscimento della qualifica internazionale delle manifestazioni fieristiche, ai sistemi idonei ed oggettivi di rilevazione e certificazione dei dati attinenti agli espositori e ai visitatori delle manifestazioni fieristiche di qualifica internazionale e nazionale, ai meccanismi premiali della certificazione accreditata dei dati, e infine, alla predisposizione del calendario fieristico italiano.

Per quanto riguarda i requisiti di idoneità di cui al punto 1 dell’Allegato, sono stati distinti quelli richiesti in caso di manifestazioni nazionali da quelli necessari in caso di manifestazioni internazionali. Nel primo caso è richiesta la presenza dei 13 punti che seguono:

1) presenza di servizi di collegamento funzionali al raggiungimento del quartiere fieristico;

2) disponibilità di parcheggi esterni;

3) sicurezza degli impianti (dotazione di impianti e di servizio antincendio, criteri per il materiale di allestimento, unificazione dei requisisti richiesti agli espositori in termini di sicurezza, servizio di vigilanza, impianti termici, aerazione, illuminazione);

4) sale convegni;

5) prenotazione viaggi ed alberghi;

6) Servizio telecomunicazioni e collegamenti informatici;

7) Servizi bancari;

8) Servizi di ristoro;

9) Servizio stampa;

10) Pronto soccorso;

11) Ordine pubblico;

12) Servizio informazioni (elenco espositori per: settore merceologico, interesse commerciale, provenienza; programma convegni e manifestazioni collaterali; stampa personal card);

13) statistiche attinenti alle manifestazioni fieristiche.

Nel caso invece di manifestazioni internazionali, vanno aggiunti, a quelli sopra citati, i 3 seguenti requisiti:

1) spedizioniere;

2) centro affari (servizio informazioni in generale, centro accoglimento operatori e delegazioni; servizio informazioni import-export, assistenza operatori esteri, interpretariato, contatti commerciali, domande e offerte);

3) Sistemi informatizzati.


Tags assigned to this article:
fiere

Related Articles

“Servizi Demografici”: al via nuova procedura per matrimoni danesi in Italia

E’ stata introdotta una nuova procedura per il rilascio di nulla-osta ai cittadini danesi che desiderano sposarsi in Italia. A

Acquisti beni e servizi P.A.: aggiornati i prezzi di riferimento per le forniture di carta

L’Autorità nazionale Anticorruzione ha pubblicato il 5 ottobre 2017 sul proprio sito istituzionale la Delibera n. 975 del 27 settembre

Incarichi di lavoro autonomo professionale: non possono essere affidati per lo svolgimento di funzioni ordinarie del Comune

Nella Delibera n. 49 del 26 settembre 2017 della Corte dei conti Basilicata, un Sindaco ha chiesto un parere in

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.