Conferimento di un incarico di staff a personale in quiescenza: legittimo purché non riguardi l’esercizio di funzioni dirigenziali

Conferimento di un incarico di staff a personale in quiescenza: legittimo purché non riguardi l’esercizio di funzioni dirigenziali

Nella Delibera n. 27 del 23 marzo 2016 della Corte dei conti Liguria, la richiesta di parere riguarda la eventuale applicazione dell’art. 9, comma 9, del Dl. n. 95/12, convertito dalla Legge n. 135/12, agli incarichi retribuiti di staff conferiti a personale in quiescenza, ai sensi dell’art. 90 del Tuel. In particolare, poiché la Circolare n. 4/15 del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione ricomprende tra gli incarichi sicuramente vietati in applicazione del citato Dl. n. 95/12 “le collaborazioni e gli incarichi attribuiti … ai sensi dell’art. 90 del Dlgs. n. 267/00”, l’Ente in questione vuole sapere se sia legittimo conferire a personale in quiescenza un incarico di staff per supportare il Sindaco nell’esercizio delle funzioni di indirizzo e controllo politico amministrativo il quale non comporti l’esercizio di funzioni gestionali, direttive o dirigenziali. Il rapporto che si andrebbe ad instaurare con l’incarico previsto ex art. 90 del Tuel è di lavoro subordinato, senza l’esercizio di funzioni dirigenziali. La Sezione afferma che è conforme alla legge il conferimento, mediante contratto di diritto privato ai sensi dell’art. 90 del Tuel, di un incarico di supporto al Sindaco a personale in quiescenza, purché il medesimo non abbia ad oggetto l’espletamento di funzioni direttive, dirigenziali, di studio o di consulenza.


Related Articles

Censimento Istat: se il contributo statale non basta a coprire i costi dell’attività, il Comune deve farsi carico delle spese residue

Nella Sentenza n. 221 del 21 giugno 2017 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha chiesto un parere in

Esternalizzazione di servizio prima svolto tramite dipendenti comunali: incide sulla spesa di personale?

Nella Delibera n. 101 del 27 marzo 2019 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco chiede “se è possibile procedere

Spese personale: welfare integrativo

Nella Delibera n. 27 del 20 marzo 2019 della Corte dei conti Liguria, un Comune chiede se l’importo a carico