Contenzioso tributario: il ricorso spedito direttamente all’Ufficio è viziato

Contenzioso tributario: il ricorso spedito direttamente all’Ufficio è viziato

Nella Sentenza n. 18295 del 17 settembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, in tema di contenzioso tributario, l’inammissibilità del ricorso per omesso deposito della copia dell’atto d’appello è rilevabile d’ufficio in ogni stato e grado del giudizio, anche se la parte resistente si costituisce, con la conseguenza che la condotta silente od acquiescente dell’appellato, quando l’appellante non provveda al suddetto adempimento, non può avere alcun effetto sanante.

Corte di Cassazione-Sentenza n. 18295 del 17 settembre 2015


Related Articles

“Ddl. Stabilità 2018”: le principali misure per la P.A.

Il Consiglio dei Ministri, con il Comunicato-stampa n. 51 del 16 ottobre 2017, ha dato notizia dell’approvazione del Disegno di

Tributi locali: termine di prescrizione quinquennale per prestazioni periodiche

Nell’Ordinanza n. 29996 del 20 novembre 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda la prescrizione delle

Addizionale comunale Irpef: il Mef invita i Comuni a trasmettere le Delibere in vista della scadenza del 20 dicembre 2015

Con il Comunicato 14 dicembre 2015, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Mef – Dipartimento delle Finanze, ha invitato i