Contenzioso tributario: il ricorso spedito direttamente all’Ufficio è viziato

Contenzioso tributario: il ricorso spedito direttamente all’Ufficio è viziato

Nella Sentenza n. 18295 del 17 settembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, in tema di contenzioso tributario, l’inammissibilità del ricorso per omesso deposito della copia dell’atto d’appello è rilevabile d’ufficio in ogni stato e grado del giudizio, anche se la parte resistente si costituisce, con la conseguenza che la condotta silente od acquiescente dell’appellato, quando l’appellante non provveda al suddetto adempimento, non può avere alcun effetto sanante.

Corte di Cassazione-Sentenza n. 18295 del 17 settembre 2015


Related Articles

Tares/Tari: applicazione della Tassa agli agriturismi

Nella Sentenza n. 628 del 6 maggio 2015 del Tar Lombardia, la ricorrente è una Società agricola semplice che si

Tarsu: è dovuta per il Parcheggio scoperto del Centro commerciale, salvo dimostrazione del fatto che non vi si producono rifiuti

Nella Sentenza n. 18500 del 26 luglio 2017 della Corte di Cassazione, una Società impugnava l’avviso di accertamento notificato da

Imu terreni agricoli: decade il Dl. n. 185/14 ma le disposizioni erano già entrate in vigore con la Manovra finanziaria 2015

Con un Comunicato pubblicato sulla G.U. del 16 febbraio 2015, il Ministero della Giustizia ha reso nota la mancata conversione