Fusioni di Comuni: determinati i contributi 2019 e l’ulteriore riparto delle risorse 2018

Fusioni di Comuni: determinati i contributi 2019 e l’ulteriore riparto delle risorse 2018

Con il Comunicato del 26 giugno 2019, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza Locale, ha reso noto l’ulteriore ripartizione delle risorse messe a disposizione dei Comuni che sono stati oggetto di fusione e/o fusione per incorporazione.

Il provvedimento fa seguito al precedente Comunicato del 21 giugno 2018 nella quale il Ministero dell’Interno aveva predisposto una Tabella riepilogativa con la ripartizione di tali risorse sulla base dei criteri stabiliti dal Dm. del 27 aprile 2018.

Ai 67 Enti, istituiti a seguito della fusione di 166 Amministrazioni, era stato destinato un importo complessivo di 47.549.370 Euro.

In ossequio a quanto disposto dall’art. 1, comma 885, della Legge 27 dicembre 2017 n. 205 “Legge di bilancio 2018”, solo in seguito all’effettiva assegnazione delle citate risorse sul pertinente capitolo di spesa, la Direzione centrale della Finanza Locale ha preceduto all’ulteriore ripartizione di 5.278.063,07 Euro tra i 67 Comuni istituiti a seguito delle fusioni nel corso dell’anno 2018.

Allo stesso modo, con il Comunicato n. 2 del 27 giugno 2019, la Direzione centrale della Finanza Locale ha pubblicato sul proprio sito istituzionale, dopo l’esito favorevole ottenuto durante la Conferenza Stato, Città ed Autonomie Locali nella seduta del 6 giugno 2019, la Tabella contenente le voci di riparto del contributo erariale per l’anno 2019 agli Enti costituiti a seguito di fusioni e incorporazioni.
Il provvedimento è ancora in corso di perfezionamento.

Per visionare la tabella di riparto delle risorse ai Comuni interessati per l’anno 2018, al seguente link: https://dait.interno.gov.it/documenti/com260619-all.pdf

Per visionare le singole voci di riparto ai Comuni per l’anno 2019, occorre invece accedere alla seguente pagina web: https://dait.interno.gov.it/documenti/com270619-2all.pdf.

 


Related Articles

Obbligo riduzione Indice spesa di personale: deve essere verificato in riferimento ai valori medi registrati nel triennio 2011-2013

Nella Delibera n. 532 del 2 dicembre 2015 della Corte dei conti Toscana, il parere in esame riguarda la corretta

Manutenzione e gestione del “Verde pubblico”: condanna per affidamenti ininterrotti

Corte dei conti, Sezione Terza giurisdizionale centrale d’Appello, Sentenza n. 222 del 5 maggio 2021 di Antonio Tirelli Oggetto: Condanna

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.