Contributi concessi a terzi dalle Società “in house”: opportuno che l’Ente Locali vigili sugli stessi

Contributi concessi a terzi dalle Società “in house”: opportuno che l’Ente Locali vigili sugli stessi

Nella Delibera n. 223 del 26 luglio 2018 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere sulle facoltà, per le Società interamente partecipate dalle Pubbliche Amministrazioni e per quelle operanti in regime di “in house providing”, di procedere alla concessione di contributi a soggetti terzi, finalizzati al sostegno di iniziative ed attività connesse e coerenti con la mission e l’oggetto della Società erogante o, comunque, coerenti con quelle istituzionali del Socio Comune. In particolare, viene chiesto se, per tali ultime erogazioni, sia necessario e/o ammissibile un preventivo “nulla-osta” da parte dell’Ente controllante, in un’ottica di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: quelli per i lavori di manutenzione sbarcano sul Mepa

Sono stati pubblicati il 1° luglio 2016 sul sito del “Mercato elettronico della P.A.” i primi 7 bandi relativi ai

“Codice dei Contratti”: il “Correttivo” approda in G.U.

A poco meno di un mese dall’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri, il “Correttivo Appalti” è finalmente approdato sulla

Acquisti in deroga alle convenzioni Consip: negli Enti Locali l’Organo di vertice amministrativo che autorizza è il Dirigente e non la Giunta

Nella Delibera n. 14 del 24 febbraio 2016, la Corte dei conti Liguria ha chiarito che per “Organo di vertice

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.