“Contributo di sbarco”: non è consentita l’introduzione ex novo nel corso dell’anno d’imposta 2016

“Contributo di sbarco”: non è consentita l’introduzione ex novo nel corso dell’anno d’imposta 2016

Nella Delibera n. 69 del 26 maggio 2016 della Corte dei conti Sardegna, viene chiesto se le previsioni dell’art. 1, comma 26, della Legge n. 208/15, nella parte in cui prevede che, “al fine di contenere il  livello  complessivo della pressione tributaria, in coerenza con gli equilibri generali di finanza pubblica, per l’anno 2016 è sospesa l’efficacia delle leggi regionali e delle Deliberazioni degli Enti Locali nella parte in  cui prevedono aumenti dei Tributi e delle Addizionali attribuiti alle Regioni e agli Enti Locali con legge dello Stato rispetto ai livelli di aliquote o tariffe applicabili per l’anno 2015

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Accertamento catastale: esatta individuazione degli elementi

Nell’Ordinanza n. 9049 del 1° aprile 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che il procedimento di

Irpef: tassazione separata per la distribuzione del “Fondo risorse decentrate” in base al Contratto collettivo nazionale integrativo

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 177 del 10 giugno 2020, ha fornito chiarimenti in ordine

Chiarimenti in merito all’allineamento stock debiti degli Enti Locali sulla “Piattaforma crediti commerciali”

Testo del quesito: “All’Ente scrivente è stato segnalato dal Mef il mancato allineamento dello stock del debito al 31 dicembre