“Coronapass Alto Adige”: il Garante per la protezione dei dati personali apre un’Istruttoria

by Redazione | 10/05/2021 12:09

Il Garante per la protezione dei dati personali continua a tenere alta l’attenzione sulla liceità delle iniziative nazionali e locali che riguardano la “certificazione verde” legata al “Covid”.

Infatti, il 30 aprile[1] 2021 ha aperto un’Istruttoria sul cosiddetto “Coronapass Alto Adige”, un certificato adottato dalla Provincia autonoma di Bolzano per permettere l’accesso ad alcune strutture ricettive e luoghi ricreativi a coloro che hanno completato il ciclo di vaccinazione, a chi è guarito dal “Covid” o ha da poco eseguito un test ed è risultato negativo.

Come già segnalato in merito alla “certificazione verde” introdotta dal Governo, il Garante ribadisce che “i trattamenti dei dati personali connessi all’avvio di iniziative che limitano fortemente i diritti e le libertà delle persone può avvenire solo nel quadro di un’idonea base giuridica a seguito di una valutazione dei rischi e con l’adozione di adeguate misure a tutela degli interessati”.

Per questo motivo, il Garante si riserva ogni valutazione in merito all’adozione di tali iniziative.

Endnotes:
  1. il 30 aprile: https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9581333

Source URL: https://www.entilocali-online.it/coronapass-alto-adige-il-garante-per-la-protezione-dei-dati-personali-apre-unistruttoria/