“Covid-19”: il Governo estende al 13 aprile 2020 le misure volte al contrasto dell’emergenza “Coronavirus”

“Covid-19”: il Governo estende al 13 aprile 2020 le misure volte al contrasto dell’emergenza “Coronavirus”

È stato pubblicato nella G.U. n. 88 del 2 aprile 2020 il Dpcm. 1° aprile 2020, rubricato “Disposizioni attuative del Dl. 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da ‘Covid-19’, applicabili sull’intero territorio nazionale”.

Come preannunciato nella Conferenza-stampa del 1° aprile 2020 dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, il nuovo Dpcm. ha prorogato la validità delle misure di contenimento del contagio finora emanate con i precedenti Decreti, stabilendo l’efficacia delle disposizioni, nell’ordine, del Dpcm. 8 marzo 2020, Dpcm. 9 marzo 2020, Dpcm. 11 marzo 2020, e Dpcm. 22 marzo 2020, nonché di quelle previste dall’Ordinanza del Ministro della Salute 20 marzo 2020 e dall’Ordinanza 28 marzo 2020 adottata dal Ministro della Salute di concerto con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ancora efficaci alla data del 3 aprile 2020, fino a lunedì 13 aprile 2020.

Rispetto ai precedenti Provvedimenti, è stata introdotta la sospensione, oltre che degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblichi e privati, anche delle sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, all’interno degli impianti sportivi di qualsiasi tipo.


Related Articles

Tia: la Cassazione ribadisce che non è assoggettabile all’Iva

Corte di Cassazione, Ordinanza n. 22539 del 27 settembre 2017   Nella fattispecie in esame, un soggetto aveva proposto ricorso

Digitalizzazione P.A.: Questionario per la valutazione dello stato di attuazione dell’Agenda digitale entro il 30 settembre 2019  

Con il Comunicato-stampa 1° luglio 2019, la Corte dei conti, Sezione delle Autonomie, rende noto che dalla stessa data sarà

Patto di stabilità: decorrenza delle sanzioni per il mancato rispetto 

  Nella Delibera n. 151 del 23 luglio 2015 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere in

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.