Dati catastali: aperta la consultazione telematica rivolta alle persone fisiche

E’ stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate il Provvedimentodirettoriale Prot. n. 2014/31224 del 4 marzo 2014, che stabilisce le modalità e i tempi di accesso alla procedura, attivata in base a quanto previsto dall’art. 6, comma 5-quinquies, Dl. n. 16/12, convertito con modificazioni dalla Legge n. 44/12.

Le persone fisiche con abilitazione ai Servizi Fisconline o Entratel, dal prossimo 31 marzo 2014 potranno consultare on line, gratuitamente e senza versare tributi, le banche-dati ipotecarie e catastali in relazione agli immobili dei quali risultano titolari, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento. Relativamente agli atti catastali, il Servizio di consultazione fornisce esclusivamente le informazioni relative agli immobili di cui il soggetto risulta intestatario, individuati nella banca-dati catastale tramite il codice fiscale del soggetto abilitato ai Servizi Fisconline o Entratel che effettua la consultazione.Relativamente ai registri immobiliari, il Servizio di consultazione fornisce esclusivamente le informazioni relative alle formalità informatizzate in cui siano presenti, sia il soggetto abilitato ai Servizi Fisconline o Entratel che effettua la consultazione, individuato tramite il codice fiscale, sia gli immobili di cui il medesimo risulta intestatario negli atti catastali.

In ultimo, il Provvedimento in commento precisa che, sempre dal 31 marzo 2014, l’accesso gratuito al Servizio di consultazione della banca-dati catastale è esteso alle consultazioni richieste presso gli Sportelli catastali decentrati, secondo le regole applicabili presso gli Uffici dell’Agenzia, come illustrate nella Circolare dell’Agenzia del Territorio n. 4/T del 28 settembre 2012.


Tags assigned to this article:
catasto

Related Articles

Imposta di soggiorno: la Corte dei conti Toscana ribadisce che l’albergatore è Agente contabile

Nella Sentenza n. 81 del 27 marzo 2018 della Corte dei conti, Sezione Giurisdizionale per la Toscana, viene condannata una

Tributi locali: adottato dal Mef l’aggiornamento della stima delle “capacità fiscali” dei Comuni

E’ stato reso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 267-2018 (S.O. n. 54) il Decreto Mef 30 ottobre 2018, con il

Compensi per accertamenti Imu-Tari: riconoscibili anche alle “p.o.”

Con un recente Parere (Orientamento applicativo CFL_65), l’Aran si è espressa in senso favorevole circa la riconoscibilità dei compensi previsti

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.