Debiti fuori bilancio derivanti da Sentenze esecutive

Debiti fuori bilancio derivanti da Sentenze esecutive

Nella Delibera n. 373 del 10 ottobre 2019 della Corte dei conti Lombardia viene chiesto un parere sull’interpretazione dell’art. 41, comma 4, della Legge n. 448 /2001 che dispone che “per il finanziamento di spese di parte corrente, il comma 3 dell’art. 194 del citato testo unico di cui al Dlgs. n. 267/2000, si applica limitatamente alla copertura dei debiti fuori bilancio maturati anteriormente alla data di entrata in vigore della Legge costituzionale n. 3/2001”. La Sezione chiarisce che il debito si considera maturato al momento del deposito della Sentenza di condanna emessa a carico del Comune, evidenziando come “deve rilevarsi che l’art. 194 del Dlgs. n. 267/2000, nel disciplinare il riconoscimento di legittimità dei debiti fuori bilancio, espressamente contempla i debiti fuori bilancio ‘derivanti da’ Sentenze esecutive (comma 1, lett. a). Dunque, a differenza delle altre fattispecie di debiti fuori bilancio (che può dirsi che maturino con la Delibera di riconoscimento), nel caso della Sentenza esecutiva il comando del Giudice esclude ogni discrezionalità e sposta a monte il momento della maturazione del debito”.


Related Articles

Riscossione: aggiornati i Codici in uso all’Agenzia delle Entrate-Riscossione

Sono disponibili sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate i nuovi Codici in uso all’Agenzia delle Entrate-Riscossione contenenti le Tabelle

Consorzio stabile: la perdita di requisiti durante la gara da parte di una Consorziata esecutrice comporta l’esclusione dalla procedura

Nella Sentenza n. 2537 del 26 aprile 2018 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sulla legittimità dell’esclusione dalla

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.