Debiti P.A.: Guida per i creditori alla registrazione sulla “Pcc”  

Il 12 agosto 2014 è stata pubblicata, sulla “Piattaforma per la certificazione dei crediti” (“Pcc”), la versione 1.1. della nuova “Guida alla registrazione per i creditori”.Come noto, al fine di favorire lo smobilizzo dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della P.A., le Amministrazioni pubbliche sono tenute a certificare, su istanza del creditore, gli eventuali crediti relativi a somme dovute per somministrazioni, forniture, appalti e prestazioni professionali. Il processo di certificazione è gestito direttamente attraverso la “Pcc”. L’istanza di certificazione può essere presentata da qualunque soggetto vanti un credito commerciale non prescritto, certo, liquido ed esigibile, nei confronti di una P.A., sia esso Società, Impresa individuale, persona fisica o Ente diverso da Impresa.

Alla “Pcc“ possono accreditarsi, sia il soggetto titolare del credito vantato nei confronti di una P.A., sia altre persone eventualmente da questi delegate ad operare per proprio conto. Nel caso di Società o di Impresa individuale, la richiesta delle credenziali di accesso può essere effettuata direttamente dal titolare (per le Società, il legale rappresentante) o da un suo delegato tramite la funzione “Registrazione” presente nella Sezione “Registrazione Imprese” sulla Home Page della Pcc.

Una volta effettuata la richiesta delle credenziali, il Sistema avvia una procedura guidata suddivisa in più passi, che consentirà di:

1. indicare l’Impresa per conto della quale si intende effettuare la registrazione, inserendo il relativo Codice fiscale;

2. verificare la correttezza delle informazioni relative all’Impresa che si intende registrare, che vengono restituiti automaticamente dal Sistema una volta che è stato inserito il codice fiscale dell’Impresa. Nel caso in cui siano riportati dati errati, sarà possibile procedere alla correzione degli stessi direttamente attraverso il Sistema;

3. immettere le informazioni inerenti alla persona che presenterà le istanze di certificazione dei crediti. Il corretto inserimento delle informazioni richieste consente il rilascio di un’utenza di accesso alla piattaforma;

4. specificare il modo in cui verranno sottoscritti i documenti (firma digitale ovvero firma tecnica generata dalla “Pcc”);

5. allegare i documenti necessari per la registrazione, ovvero il Modulo di autodichiarazione di assunzione di responsabilità e una copia del documento di identità;

6. inoltrare richiesta al Sistema, dopo avere preventivamente verificato la correttezza delle informazioni immesse;

7. confermare il processo di registrazione e terminare il processo.

Al termine della procedura il Sistema provvederà ad inviare:

a) una mail all’indirizzo di Posta elettronica certificata dell’Impresa contenente l’informativa sulla richiesta di registrazione da parte di terzi (richiedente);

b) le credenziali, necessarie a completare la procedura di registrazione, all’indirizzo Pec dell’Impresa;

c) il codice di attivazione via Sms al numero di cellulare indicato dal richiedente in fase di registrazione.

Per ciascuna delle fasi sopra riportate, la Guida presenta un’illustrazione recante anche le immagini delle schermate del Sistema.

In conclusione, il Documento in commento indica tutte le operazioni da effettuare per ultimare la procedura di registrazione, quali:

–          attivazione l’account;

–          inserimento delle credenziali di accesso indicate in una e-mail inviata automaticamente dal Sistema;

–          cambio password;

–          autenticazione con nuova password;

–          inserimento sul Sistema i dati obbligatori richiesti e del codice di attivazione ricevuto via Sms.

Al termine della procedura descritta, l’account sarà attivo e potranno essere utilizzate le funzioni per cui si è abilitati.

Ai fini dell’accreditamento sulla “Pcc”, pergli Enti diversi da Imprese e per i liberi professionisti occorrerà recarsi presso la P.A. debitrice, ovvero presso la Ragioneria territoriale dello Stato della Provincia di appartenenza, per effettuare il riconoscimento, e successivamente, con le credenziali ricevute, completare l’accreditamento sulla Pcc, secondo le procedure sopra illustrate.


Tags assigned to this article:
fatturazione elettronicaPcc

Related Articles

“Pareggio di bilancio”: niente neutralità per le spese finanziate con fondi comunitari

La Sezione di controllo per la Regione Siciliana della Corte dei conti, a seguito di una richiesta di parere ex

“Bonus fiscale”: regole attuative per l’acquisto di immobili da affittare

Il Dm. 8 settembre 2015 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, pubblicato sulla G.U. n. 282 del 3 dicembre

Spese elettorali 2016: 45 milioni per i rimborsi agli Enti

Il Ministero dell’Interno, ricevuto il via liberadal Ministero dell’Economia, ha reso disponibili i restanti 45 milioni per il rimborso integrale

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.