“Decreto Fiscale”: via libera del Senato al maxi-emendamento

“Decreto Fiscale”: via libera del Senato al maxi-emendamento

L’Assemblea di Palazzo Madama ha approvato mercoledì 28 novembre, con 147 voti favorevoli, 104 contrari e 6 astensioni, il Disegno di legge n. 886, di conversione del Dl. n. 119, in materia fiscale e finanziaria (c.d. “Decreto Fiscale”).

Il Decreto, che dovrà necessariamente essere convertito entro il 22 dicembre 2018, è stato esaminato lunedì scorso dalla Commissione Finanze, che ha dato mandato al Relatore, Emiliano Fenu (M5S), di riferire in Aula sullo stesso.

La norma, collegata alla Manovra governativa, era in prima lettura al Senato e passerà quindi alla Camera per la seconda lettura.

Palazzo Madama ha avallato il maxi-emendamento che contiene tutta una serie di novità trasversali, che vanno dalla cancellazione del condono con l’integrativa speciale al rinnovo del c.d. “Bonus bebè” per il 2019, passando per lo stanziamento di risorse per sanare i danni causati dal maltempo e per una sanatoria sugli errori fiscali, che non copre però “l’emersione di attività finanziarie e patrimoniali costituite o detenute fuori dal territorio dello Stato”.

Il testo passa ora all’esame della Camera.


Related Articles

Personali profili informazione: siglato tra Aran, Sindacati ed Fnsi l’Accordo per la specifica regolazione di raccordo

Aran, Confederazioni sindacali e Federazione nazionale stampa italiana (Fsni) hanno sottoscritto l’Accordo per la specifica regolazione di raccordo del personale-profili

“Pnrr”: stipulato l’Accordo Governo-Anci per nuove assunzioni agli Enti Locali nei prossimi anni

Il 3 dicembre 2021 si è svolto presso Palazzo Chigi l’incontro tra Anci e il Governo per favorire l’attuazione del

Tarsu: è quinquennale il termine decadenziale

Nella Sentenza n. 832 del 21 ottobre 2019 della Ctr Caltanissetta, i Giudici chiariscono che alla Tarsu si applica il

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.