“Decreto Milleproroghe”: conversione in dirittura di arrivo alla Camera dei Deputati

by Redazione | 12/02/2020 14:03

Il Dl. 22 dicembre 2019 n. 162, cd. “Milleproroghe 2020” è attualmente in discussione alla Camera dei Deputati e oggi 12 febbraio 2019 verrà sottoposto all’esame dell’Aula. Il fulcro della discussione parlamentare al momento riguarda l’inserimento o meno dell’emendamento cosiddetto “Lodo Conte-bis” riguardante il decadimento della prescrizione per determinati tipi di reati, frutto di un accordo tra alcune delle forze di Maggioranza, il cui eventuale voto metterebbe a rischio la maggioranza stessa alla Camera.

A seguito dei passaggi avvenuti nei giorni precedenti nelle Commissioni Affari costituzionali e Bilancio, il testo del Ddl. di conversione del Dl. n. 162/2019 approderà in Aula per l’approvazione definitiva e una volta raggiunta, il testo di conversione verrà trasmesso al Senato per l’approvazione finale. Data la scadenza ultima della conversione fissata al 29 febbraio 2020, si prevede che le eventuali modifiche od integrazioni verranno tutte effettuate alla Camera per poi compiere un mero passaggio formale di approvazione di tali modifiche al Senato.

Al fine di volgere uno sguardo complessivo sul Provvedimento, il Dl. n. 162/2019 contiene numerose misure, come la proroga del “Bonus verde”, ovvero la detrazione al 36% sui costi per i lavori di sistemazione di balconi e giardini delle abitazioni, con spesa massima detraibile di 5.000 Euro e scadenza ultima spostata al 31 dicembre 2020. Vengono prorogati anche gli incentivi per l’acquisto di motorini e scooter ibridi ed elettrici nel caso in cui vengano rottamati gli Euro 0, 1, 2 e 3. Altro rinvio riguarda quello dell’aumento delle tariffe autostradali al 31 luglio 2020.

Una misura che coinvolge anche gli Enti Locali è lo slittamento a luglio 2020 dell’obbligo di utilizzo della Piattaforma PagoPa per i pagamenti della P.A. Stesso rinvio anche per il Bollo auto, che inizialmente era previsto per gennaio 2020. Viene rinviato anche il termine per la stabilizzazione del Personale precario della Pubblica Amministrazione al 31 dicembre 2021, così stessa data anche per la fine del mercato tutelato delle bollette di luce e gas e il passaggio al mercato libero.

Con i lavori per la conversione in Legge del Dl. n. 162/2019 vengono prorogati anche gli stati d’emergenza di alcuni territori, come nel caso di Genova: l’indennità per chi ha perso il lavoro a causa del crollo del Ponte Morandi diventa di 24 mesi anziché 12. Prorogato lo stato d’emergenza anche per la zona di Campobasso e per i Comuni colpiti dal terremoto del 16 agosto 2018. Infine, un’altra proroga riguarda le vittime di violenza che avranno più tempo per chiedere il risarcimento, con le istanze valide fino al 30 giugno.

Alcuni tra gli emendamenti presentati in Commissione Affari costituzionali e Bilancio riguardano gli Enti Locali, tra i 15 presentati dall’Esecutivo e i 21 dei Relatori.

Gli emendamenti governativi di maggior interesse per gli Enti Locali riguardano:

Altri emendamenti governativi d’interesse sono relativi:

– a favore dei Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti per il sostegno delle attività istituzionali fondamentali, e

– a favore dei Comuni in disseto finanziario o che abbiano deliberato la Procedura di riequilibrio pluriennale per il sostegno alla gestione finanziaria e contabile.

Altre misure riguardano la tutela del mercato del lavoro, come l’assunzione di 1.600 ricercatori universitari, il rafforzamento delle tutele previste per gli operatori call center, di rafforzamento del reddito dei lavoratori ex Ilva e Merloni.

Il “Decreto Milleproroghe” contiene anche nuove regole per lo Spid, l’identità digitale, che diventerebbe gratuito e più sicuro: il Ministero dell’Interno diventerà l’unico identity provider per l’erogazione del pin e, contestualmente, prevedere l’istituzione di un Sistema comune d’identificazione (Scid), cioè un filtro con il quale, attraverso la propria carta d’identità elettronica, sarà possibile verificare il possesso delle abilitazioni per il rilascio.

Source URL: https://www.entilocali-online.it/decreto-milleproroghe-conversione-in-dirittura-di-arrivo-alla-camera-dei-deputati/