“Decreto Rilancio”: avviato l’esame da parte della Commissione Bilancio di Palazzo Madama

“Decreto Rilancio”: avviato l’esame da parte della Commissione Bilancio di Palazzo Madama

La Commissione Bilancio di Palazzo Madama, con la relazione della Senatrice Donatella Conzatti, ha avviato il 13 luglio la discussione del Ddl. n. 1874, di conversione con modificazioni del Decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, recante “Misure urgenti in materia di Salute, sostegno al Lavoro e all’Economia, nonché di Politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da ‘Covid-19’” (c.d. “Decreto Rilancio”).

Ricordiamo che il Governo, con 318 voti a favore, 231 contrari e 2 astenuti, ha già incassato l’8 luglio scorso la fiducia della Camera su questo testo e che – pena la decadenza – il Dl. deve necessariamente essere convertito in Legge entro il 18 luglio 2020.

Ricordiamo che tra i numerosi emendamenti approvati a Montecitorio ci sono:

  • la proroga del bilancio di previsione 2020-2022 degli Enti Locali;
  • il differimento al 30 settembre 2020 del termine ultimo per l’adozione della Delibera sul permanere degli equilibri generali di bilancio, o sugli impegni per raggiungerli;
  • la proroga dal 14 ottobre al 31 ottobre del termine ultimo per la trasmissione al Mef delle Delibere e dei Regolamenti comunali relativi ai tributi diversi da Imposta di soggiorno, Addizionale comunale all’Irpef, Imu e Tasi;
  • il differimento al 16 novembre del termine per la pubblicazione, da parte dei Comuni, delle Delibere sopra citate;
  • lo slittamento al 31 gennaio 2021, anziché il 30 dicembre 2020, del termine ultimo per l’approvazione del bilancio di previsione 2021-2023 degli Enti Locali.


Related Articles

“Spending Review”: il punto della Corte sui limiti di spesa di personale

Nella Delibera della Corte dei conti Lombardia n. 157 del 15 aprile 2014, pubblicata il 5 novembre scorso sul sito

Riscossione: recenti Pronunce della Cassazione in materia di sottoscrizione degli avvisi di accertamento

Corte di Cassazione, Sentenze nn. 22800 e 22810 del 9 novembre 2015 Nella fattispecie in esame, una Snc chiedeva l’annullamento

Processo tributario: la Cassazione chiarisce le cause pregiudicanti

Nell’Ordinanza n. 16212 del 20 giugno 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che la sospensione necessaria

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.