“Decreto Rilancio”: Durc escluso dall’estensione della validità disposto per altri atti, la data di riferimento resta il 15 giugno 2020

“Decreto Rilancio”: Durc escluso dall’estensione della validità disposto per altri atti, la data di riferimento resta il 15 giugno 2020

I Durc “on line” che riportano nel campo “Scadenza validità” una data compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020 conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020 nell’ambito di tutti i procedimenti in cui è richiesto il possesso del Durc. A chiarirlo, con il Messaggio n. 2103 del 21 maggio 2020, è l’Inps, che ha precisato che, diversamente da altri certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, non si applica al Durc la disposizione di cui all’art. 81 del c.d. “Decreto Rilancio” (Dl. n. 34/2020).

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Cassazione: notificazione irregolare agli eredi

Nella Sentenza n. 22476 del 4 novembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, in tema

“Legge di bilancio 2017”: gli effetti del vincolo di finanza pubblica per gli Enti Locali

L’art. 65, comma 4, del Disegno di legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale

Accesso Civico agli Atti: è concesso al concessionario di servizi aeroportuali anche per i servizi non aviation

Tar Calabria, Catanzaro, sez. V, 13 giugno 2019 n. 1212 Sussiste il diritto all’accesso civico agli atti relativi ai servizi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.