Elezioni 2020: le indicazioni del Viminale su consegna, aggiornamento e sostituzione delle Tessere elettorali

Elezioni 2020: le indicazioni del Viminale su consegna, aggiornamento e sostituzione delle Tessere elettorali

Sono 6.922.382 gli elettori, distribuiti su 1.184 Comuni in tutta la Penisola, che saranno chiamati alle urne nel secondo semestre del 2020 per le Elezioni amministrative. Tra questi, solo 156 (di cui n. 18 Comuni capoluogo) superano la soglia dei 15.000 abitanti; i restanti 1.028 si collocano al di sotto.

Per la maggior parte dei Comuni interessati dalle Amministrative (quelli delle Regioni a Statuto ordinario più Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Trentino Alto Adige), l’appuntamento è fissato per il 20 e il 21 settembre 2020, data in cui si svolgeranno anche il Referendum costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari e le Elezioni suppletive del Senato della Repubblica.

Nella Regione Siciliana si voterà invece il 4 e 5 ottobre 2020 e ad oggi non risulta essere stata individuata una data per le consultazioni in Sardegna.

A tirare le somme è stato il Ministero dell’Interno, che il 31 luglio 2020 ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il dettaglio dei Comuni coinvolti dalla imminente tornata elettorale.

Complessivamente, le Amministrazioni interessate dalle consultazioni di che trattasi contano un totale di 7.884.552 abitanti.

Come ricordato dal Viminale con una Nota pubblicata il 4 agosto 2020 sul proprio sito istituzionale, il termine ultimo entro il quale dovrà essere presentata, al Comune di residenza, la domanda d’iscrizione nelle apposite liste elettorali aggiunte da parte dei cittadini dell’Unione europea che non ne abbiano fatto richiesta in precedenza, è l’11 agosto 2020 (quinto giorno successivo a quello di affissione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali).

Sempre del 4 agosto 2020 è poi un ulteriore pronunciamento del Ministero dell’Interno-Direzione Centrale per i Servizi Elettorali, sul tema della consegna, aggiornamento e sostituzione della tessera elettorale e attestato sostitutivo.

Il Dicastero ha ricordato che, in considerazione dell’approssimarsi delle consultazioni, ogni Comune dovrà provvedere agli adempimenti prescritti dal Dpr. n. 299/2000, consegnando rapidamente a domicilio le Tessere elettorali agli elettori che ne siano sprovvisti, ivi compresi coloro che diventeranno maggiorenni da qui al 20 settembre 2020.

Dovranno essere inoltre spediti tutti i tagliandi di convalida adesivi previsti in caso di cambiamento del numero o dell’indirizzo della sezione elettorale, a meno che il Comune non ritenga organizzativamente ed economicamente preferibile provvedere alla consegna di una nuova tessera, previo ritiro di quella precedentemente rilasciata.

Ove la Tessera elettorale non avesse più spazi disponibili per esercitare il voto, sarà compito dell’elettore farlo presente e chiedere quindi il rinnovo.

Come specificato nella Nota in commento, in caso di sostituzione o rinnovo della Tessera elettorale, i Comuni possono integrare le indicazioni contenute nella stessa (per esempio, con la denominazione della Circoscrizione elettorale e con il numero del Collegio plurinominale e del Collegio uninominale, rispettivamente, della Camera e del Senato di appartenenza dell’elettore).

In caso di smarrimento o furto della Tessera, il Comune potrà rilasciare al titolare un duplicato, previa presentazione della denuncia ai competenti Uffici di pubblica sicurezza o di una dichiarazione sostitutiva comprovante lo smarrimento.

Solo laddove non sia possibile consegnare all’elettore, né la tessera, né il suo duplicato, l’ammissione al voto del medesimo, in via eccezionale, potrà avvenire, previa verifica della sua iscrizione nelle liste elettorali, a mezzo di attestato sostitutivo rilasciatogli dal Sindaco ai soli fini dell’esercizio del diritto di voto per quelle specifiche consultazioni.

Per facilitare tutte le operazioni in parola, gli Uffici elettorali comunali– in applicazione dell’art. 1, comma 400, lett. g), della Legge n. 147/2013 – dovranno restare aperti:

  • nei 2 giorni antecedenti prima della votazione (18 e 19 settembre 2020), dalle ore 9 alle ore 18;
    • nei giorni delle elezioni (20 e 21 settembre 2020) per tutta la durata delle operazioni di voto, vale a dire dalle ore 7.00 alle ore 23.00 di domenica e dalle ore 7.00 alle ore 15.00 di lunedì.

Related Articles

“Codice Appalti”: pubblicate le “Linee-guida Anac n. 4” sull’affidamento di contratti d’importo inferiore alle soglie comunitarie

Principi generali L’Anac, con la Delibera 26 ottobre 2016, n. 1097, ha pubblicato le “Linee-guida n. 4”, di attuazione del

Contratti di godimento in funzione della successiva alienazione di immobili: la disciplina fiscale

L’Agenzia delle Entrate, Direzione centrale Normativa, con la Circolare n. 4/E del 19 febbraio 2015, ha fornito indicazioni sulla corretta

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.