Ente Locale consorziato di un’Azienda speciale consortile: approvazione del bilancio di esercizio

Ente Locale consorziato di un’Azienda speciale consortile: approvazione del bilancio di esercizio

Nella Delibera n. 283 del 25 ottobre 2017 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco chiede se il combinato disposto degli artt. 31 e 114 del Dlgs. n. 267/00 (Tuel) deve essere interpretato nel senso che il bilancio del Consorzio deve essere sottoposto, a norma dell’art. 114, comma 8, del Tuel, ai Consigli comunali di ciascuno dei Comuni consorziati o quantomeno del Comune che partecipa con quota maggiore. In caso di risposta affermativa al primo quesito, viene chiesto se l’approvazione consiliare deve intervenire prima o dopo l’approvazione da parte dell’Assemblea dei Sindaci. La Sezione rileva che, alla luce del combinato disposto degli artt. 31 e 114 del Tuel, è evidente che anche l’Azienda speciale consortile deve conformarsi alle indicazioni del Legislatore in punto di approvazione del bilancio. In altri termini, l’Ente Locale consorziato deve approvare gli atti fondamentali del Consorzio e, tra questi, vi è “il bilancio di esercizio”. Ne consegue altresì che lo Statuto del Consorzio che disciplina l’organizzazione e il funzionamento del Consorzio medesimo deve essere conforme alle richiamate indicazioni del Legislatore. Per quanto riguarda il secondo quesito, la Sezione afferma che il bilancio del Consorzio deve essere approvato dall’Organo consortile in cui hanno rappresentanza tutti i rappresentanti degli Enti Locali (l’Assemblea consortile), e poi, detto bilancio deve essere “approvato” da ciascun Consiglio comunale; Deliberazione quest’ultima che rappresenta a tutti gli effetti un allegato del bilancio dell’Azienda speciale.

 

Delibera n. 283 – Corte dei conti Lombardia 2017


Related Articles

Condanna di un Dirigente comunale per aver omesso la riscossione del “contributo di costruzione” relativo ad una Residenza per anziani

Corte dei conti Sezione Terza Giurisdizionale Centrale d’Appello Sentenza n. 334 del 6 settembre 2018 Oggetto Condanna Dirigente “Attività produttive”

Dissesto idrogeologico: stanziati 361 milioni di Euro per 236 interventi

È stato pubblicato sulla G.U. n. 14 del 18 gennaio 2020 il Dpcm. 2 dicembre 2019, che dà attuazione al

Concessioni: vietati gli affidamenti diretti, necessario garantire trasparenza e parità di trattamento nella scelta dei concessionari

  Nella Sentenza n. 1202 del 10 novembre 2014 il Tar Lombardia si esprime sull’informatizzazione delle procedure di un Tribunale