“Fabbisogni standard”: dal 2015 saranno usati per la ripartizione del “Fondo di solidarietà”

“Fabbisogni standard”: dal 2015 saranno usati per la ripartizione del “Fondo di solidarietà”

Giá dal 2015 sarà possibile utilizzare i  “fabbisogni standard” per la ripartizione di almeno una parte del “Fondo di solidarietà comunale”. A sostenerlo è il Commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica Carlo Cottarelli, nell’ambito di una Audizione parlamentare tenutasi ieri mattina presso Palazzo San Macuto.

Rispondendo a una serie di domande poste da alcuni dei Deputati presenti, Cottarelli ha evidenziato come – a seguito di un lungo periodo di stasi – siano stati compiuti buoni progressi nel corso dell’ultimo anno in materia di costi standard.

Io credo – ha aggiunto – che la strada intrapresa per uniformare i costi dei comini sia la strada da seguire e penso che nel 2015 sarà possibile utilizzare i fabbisogni standard per la ripartizione di almeno una parte del Fondo di solidarietà comunale”.

Lo stesso varrebbe – sempre secondo il Commissario straordinario – per quanto riguarda le capacità fiscali standard per le quali il lavoro tecnico sarebbe ormai terminato. “Resta da completare – ha precisato infine – il percorso legale affinché possano essere utilizzate nel 2015 insieme ai fabbisogni standard per guidare la ripartizione dei fondi tra i Comuni”.


Tags assigned to this article:
Cottarellifabbisogni standardspending review

Related Articles

Novità su compensi 2019 per i Revisori di Enti Locali: Delibera Corte dei Conti Sezione Autonomie n. 14

Il Decreto del Ministero dell’Interno 21 dicembre 2018 ha previsto l’aggiornamento dei limiti massimi del compenso base spettante ai Revisori

Prezziari regionali: obbligo per le Stazioni appaltanti

Nella Sentenza n. 497 del 6 aprile 2021 del Tar Puglia, i Giudici si esprimono sulla funzione dell’istituto dei prezzari

Attività di accertamento: contabilizzazione

Nella Delibera n. 104 del 1° dicembre 2020 della Corte dei conti Liguria, la Sezione, rilevate alcune criticità emerse nel