Facoltà assunzionali: regime differenziato tra personale dirigenziale e di Comparto

Facoltà assunzionali: regime differenziato tra personale dirigenziale e di Comparto

Nella Delibera n. 21 del 13 aprile 2018 della Corte dei conti Lazio, un Consiglio regionale ha chiesto un parere in merito alla corretta definizione del quadro normativo posto dal Legislatore statale in materia di facoltà assunzionali in vista dell’adozione degli atti programmatori finalizzati all’eventuale assunzione di personale, con riferimento al personale dirigenziale e personale del Comparto.

In particolare, con riguardo al quesito posto dall’Ente circa la possibilità o meno di utilizzo indifferenziato delle capacità assunzionali tra personale dirigenziale e di Comparto, la Sezione rileva come necessitata la distinzione tra le 2 tipologie di personale, discendente, in primo luogo e

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Attribuzione dei compiti gestionali agli Assessori: possibile nei Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti

Nella Sentenza n. 5296 del 20 novembre 2015 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, i Giudici i Giudici affermano che

Trasparenza: Nota Anac sulla trasmissione da parte degli Oiv delle segnalazioni relative ai soggetti inadempienti

Gli “Organismi indipendenti di valutazione” (Oiv), o le strutture con funzioni analoghe, dovranno far pervenire tempestivamente all’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac,

Incarichi di progettazione: illegittima l’ammissione in gara del Responsabile del team di progettazione che ha redatto il Progetto posto a base di gara

Nell’Ordinanza n. 21 dell’11 luglio 2017 del Tar Valle d’Aosta, la questione controversa ha ad oggetto la realizzazione di lavori,