Facoltà assunzionali: regime differenziato tra personale dirigenziale e di Comparto

Facoltà assunzionali: regime differenziato tra personale dirigenziale e di Comparto

Nella Delibera n. 21 del 13 aprile 2018 della Corte dei conti Lazio, un Consiglio regionale ha chiesto un parere in merito alla corretta definizione del quadro normativo posto dal Legislatore statale in materia di facoltà assunzionali in vista dell’adozione degli atti programmatori finalizzati all’eventuale assunzione di personale, con riferimento al personale dirigenziale e personale del Comparto.

In particolare, con riguardo al quesito posto dall’Ente circa la possibilità o meno di utilizzo indifferenziato delle capacità assunzionali tra personale dirigenziale e di Comparto, la Sezione rileva come necessitata la distinzione tra le 2 tipologie di personale, discendente, in primo luogo e

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tarsu: legittimo prevedere tariffe più alte per gli alberghi rispetto alle abitazioni

  Nella Sentenza n. 12769 del 19 giugno 2015, la Corte di Cassazione si esprime in materia di Tarsu, ed

“Leasing finanziario”: come contabilizzare l’estinzione anticipatamediante applicazione dell’avanzo di amministrazione?

Nella Delibera n. 173 del 13 marzo 2015 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco con la richiesta di parere

“Decreto Enti Locali”: oggi a Palazzo Chigi il vertice Governo-Anci

Questa mattina alle 10.00 si terrà a Palazzo Chigi un incontro tra il Governo e una delegazione dell’Anci per discutere