Facoltà assunzionali: regime differenziato tra personale dirigenziale e di Comparto

Facoltà assunzionali: regime differenziato tra personale dirigenziale e di Comparto

Nella Delibera n. 21 del 13 aprile 2018 della Corte dei conti Lazio, un Consiglio regionale ha chiesto un parere in merito alla corretta definizione del quadro normativo posto dal Legislatore statale in materia di facoltà assunzionali in vista dell’adozione degli atti programmatori finalizzati all’eventuale assunzione di personale, con riferimento al personale dirigenziale e personale del Comparto.

In particolare, con riguardo al quesito posto dall’Ente circa la possibilità o meno di utilizzo indifferenziato delle capacità assunzionali tra personale dirigenziale e di Comparto, la Sezione rileva come necessitata la distinzione tra le 2 tipologie di personale, discendente, in primo luogo e

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Dipendenti pubblici: disciplina della rimborsabilità delle spese di viaggio

Nella Delibera n. 275 del 20 giugno 2016 della Corte dei conti Campania, viene chiesto un parere in merito alla

Debiti P.A.: corretta contabilizzazione delle anticipazione di liquidità di cui al Dl. n. 35/2013

Nella Delibera n. 125 del 27 settembre 2016 della Corte dei conti Molise, un Sindaco ha formulato una richiesta di

Acconto Iva 2017: se si applica il metodo “storico” quest’anno occorre per tutti tener conto delle novità in materia di “split payment”

Tra i soggetti passivi per i quali è previsto l’eventuale versamento dell’acconto annuale Iva, in scadenza il prossimo 27 dicembre