Farmacie: ampia discrezionalità per l’Amministrazione nell’individuazione delle sedi

Farmacie: ampia discrezionalità per l’Amministrazione nell’individuazione delle sedi

Nella Sentenza n. 1109 del 6 maggio 2015 del Tar Lombardia, i Giudici lombardi rilevano che la Corte di Giustizia Ue ha avuto modo di affermare che “secondo costante giurisprudenza della Corte, l’art. 49 Tfue deve essere interpretato nel senso che esso non osta, in linea di principio, a che uno Stato membro adotti un regime di autorizzazione preventiva per l’apertura di nuovi presidi sanitari come le Farmacie, se un tale regime si rivela indispensabile per colmare eventuali lacune nell’accesso alle prestazioni sanitarie e per evitare una duplicazione nell’apertura delle strutture, in modo che sia garantita un’assistenza sanitaria adeguata

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Codice Appalti”: pubblicate le “Linee-guida Anac n. 4” sull’affidamento di contratti d’importo inferiore alle soglie comunitarie

Principi generali L’Anac, con la Delibera 26 ottobre 2016, n. 1097, ha pubblicato le “Linee-guida n. 4”, di attuazione del

Trasporti pubblici locali: Delrio, “In arrivo investimenti per 20 miliardi, un vero e proprio Piano Marshall”

Un Piano di investimenti nel Settore del “Trasporto pubblico locale” che complessivamente vale 20 miliardi di Euro, definito un “vero

“Reverse charge”: l’Amministrazione finanziaria fornisce chiarimenti sulle nuove sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 16/E del 11 maggio 2017, ha fornito chiarimenti interpretativi sulla “Riforma della disciplina