“Fatturazione elettronica”: l’Inps definisce il proprio modello organizzativo e la strategia di adeguamento

Come noto, il “Decreto Irpef” (Dl. n. 66/14) ha impresso un’accelerazione verso l’entrata a regime della “fatturazione elettronica” di cui al Decreto 3 aprile 2013, n. 55. Tra gli Enti e le Amministrazioni che rientrano nel primo scaglione e che, già a partire dal prossimo 6 giugno 2014, dovranno adeguarsi e dire addio alle fatture d’acquisto cartacee c’è anche l’Inps, che ha emanato a questo proposito la Circolare n. 66 del 28 maggio 2014.
L’Istituto ha ricordato che:
a partire dal 6 giugno 2014 potrà ricevere solo fatture trasmesse in modalità elettronica, secondo le modalità definite dal Dm. n. 55/13 e dalle successive disposizioni normative e interpretative;
a decorrere dal 6 settembre 2014, potrà procedere al pagamento delle sole fatture pervenute in formato elettronico.
La Circolare n. 66/14 sostanzialmente definisce la strategia di adeguamento dell’Istituto eil modello organizzativo per la gestione della “fattura elettronica”. Per ulteriori dettagli, rimandiamo alla consultazione del Documento di prassi in oggetto, disponibile, oltre che sul portale web istituzionale dell’Inps, anche sul sito www.entilocaliweb.it.

La nostra attenzione alla verifica dei contenuti

Gli articoli e i contenuti prodotti dalla nostra redazione sono tutti verificati da esperti del settore. Seguendo una procedura di qualità certificata, i giornalisti della redazione operano a stretto contatto con gli esperti per verificare la correttezza delle informazioni pubblicate. L'obiettivo è quello di fornire a tutti i lettori informazioni verificate e attendibili.