Fatturazione elettronica: non vi è l’obbligo di emissione da parte del Medico convenzionato con il Servizio sanitario nazionale

by Redazione | 30/11/2015 11:00

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 98/E del 25 novembre 2015, ha risposto ad un quesito posto dalla Federazione italiana dei Medici di Medicina generale (“Fimmg”) sull’applicazione degli obblighi di fatturazione elettronica nei confronti delle Pubblica Amministrazione.

Ricordato che i Medici operanti in convenzione con il Servizio sanitario nazionale ricevono ogni mese dall’Azienda sanitaria competente per territorio il cedolino indicante il compenso dovuto per le prestazioni eseguite per le quali non è stata emessa fattura, la Federazione istante ha chiesto pertanto se, in seguito agli interventi normativi in materia di fatturazione elettronica, deve essere emessa fattura elettronica in seguito alla ricezione del suddetto compenso mensile.

Sulla domanda, a prima vista superflua ma in effetti molto ricorrente negli ultimi tempi da parte di diversi soggetti prestatori di servizio nei confronti delle P.A., l’Agenzia delle Entrate ha risposto richiamando le indicazioni contenute all’art. 2, del Dm. 31 ottobre 1974, ai sensi del quale, “nei rapporti tra gli esercenti la professione sanitaria e gli Enti mutualistici per prestazioni medico-sanitarie generiche e specialistiche, il foglio di liquidazione dei corrispettivi compilato dai detti Enti tiene luogo della fattura di cui all’art. 21 del Dpr. n. 633/72. Tale Documento deve contenere gli elementi e i dati indicati nel comma 2 del citato art. 21 ed essere emesso in triplice esemplare; il primo deve essere consegnato o spedito al professionista unitamente ai corrispettivi liquidati, il secondo consegnato o spedito all’ufficio provinciale dell’imposta sul valore aggiunto competente ai sensi dell’art. 40 del citato Dpr. n. 633/72, il terzo conservato presso l’Ente”.

Partendo dal presupposto che la disciplina in materia di fatturazione elettronica “non ha creato una categoria sostanziale nuova o diversa dalla fattura ordinaria” – concetto ad avviso di chi scrive ormai chiaro, che suggeriamo ai lettori, sia fornitori di servizi per le P.A. che operatori stessi delle P.A., di tenere bene a memoria – l’Agenzia delle Entrate ha concluso sul caso di specie affermando che, laddove l’emissione del cedolino da parte delle Aziende sanitarie locali sia in conformità con il richiamato art. 2, del Dm. 31 ottobre 1974, non vi è l’obbligo di emissione di fatturazione elettronica da parte del Medico.

Source URL: https://www.entilocali-online.it/fatturazione-elettronica-non-vi-e-lobbligo-di-emissione-da-parte-del-medico-convenzionato-con-il-servizio-sanitario-nazionale/