“E-fatture”: in caso di invio a “Sdi” senza l’indicazione del “Rea” non è necessario richiedere note di credito

“E-fatture”: in caso di invio a “Sdi” senza l’indicazione del “Rea” non è necessario richiedere note di credito

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’istanza di interpello n. 208 del 26 giugno 2019, ha chiarito che in caso di invio al “Sdi” di e-fatture prive dei dati di iscrizione al repertorio delle notizie economiche ed amministrative (“Rea”) non è necessaria la richiesta di emissione di note di credito, non essendo tali dati ricompresi in quelli obbligatori di cui all’art. 21 del Dpr. n. 633/1972.

L’Agenzia ha ricordato in primo luogo che l’art. 2250, comma 1, Cc. prevede che negli atti e nella corrispondenza delle Società soggette all’obbligo dell’iscrizione nel registro delle imprese devono essere

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Invio delle e-fatture immediate a “Sdi”: nel conteggio del limite massimo dei 12 giorni occorre considerare anche i festivi

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 129 del 14 maggio 2020, ha fornito chiarimenti in ordine alla sanzionabilità del

Spesa di personale: modalità con cui effettuare la verifica del rispetto dell’art. 1, comma 557, della Legge n. 296/06

Nella Delibera n. 67 del 30 settembre 2015 della Corte dei conti Liguria, il Sindaco di un Ente sottoposto al

Organo di revisione nominato in data successiva all’entrata in vigore del Dm. 21 dicembre 2018

Nella Delibera n. 75 del 25 settembre 2020 della Corte dei conti Molise, viene chiesto un parere avente ad oggetto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.