Gare pubbliche: per il Consiglio di Stato illegittimo l’inserimento in un’unica busta dell’offerta tecnico-funzionale ed economica

Gare pubbliche: per il Consiglio di Stato illegittimo l’inserimento in un’unica busta dell’offerta tecnico-funzionale ed economica

Nella Sentenza n. 731 del 17 febbraio 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici ritengono illegittima la lex specialis di gara che prevede l’inserimento, nell’ambito di un’unica busta, tanto dell’offerta tecnico-funzionale, quanto di quella economica, atteso che in tal modo viene a determinarsi una inammissibile commistione tra gli elementi tecnici e quelli economici dell’offerta stessa.

Infatti, nel caso di aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, le offerte economiche devono restare segrete per evitare che gli elementi di valutazione aventi carattere automatico, quali il prezzo, possano influenzare la valutazione degli elementi discrezionali, cosicché nel caso della denunciata commistione risulta

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Autorità amministrative indipendenti: natura dei termini dei procedimenti sanzionatori

Nella Sentenza n. 584 del 19 gennaio 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che il termine previsto da

“Decreto Enti Locali”: Anci, “Accolte molte nostre richieste, redazione bilanci sarà più serena”

Palazzo Chigi è stato teatro ieri mattina di un nuovo vertice tra Anci ed Esecutivo sul tema del famigerato “Decreto

Dematerializzazione procedure scolastiche: pesanti i ritardi ma buono il risparmio di spesa

Con il Comunicato-stampa 26 ottobre 2015, la Corte dei conti ha reso noto il contenuto della Delibera n. 7 del