Giurisdizione del Giudice ordinario: sussiste dalla sottoscrizione dell’atto negoziale

Giurisdizione del Giudice ordinario: sussiste dalla sottoscrizione dell’atto negoziale

Nella Sentenza n. 2537 del 9 ottobre 2020 del Tar Sicilia, i Giudici affermano che le controversie relative ad un qualsiasi atto con il quale la Stazione appaltante si ritiri ex post da un contratto già stipulato rientrano nella giurisdizione del Giudice ordinario (a prescindere dal nomen utilizzato: annullamento, revoca, ritiro, recesso, dichiarazione di nullità contrattuale). Infatti, la sottoscrizione dell’atto negoziale comporta il definitivo passaggio dalla fase pubblicistica (ove l’Amministratore conserva poteri autoritativi di intervento in autotutela sugli atti amministrativi prodromici alla stipula) a quella privatistica, durante la quale il potere di autotutela scompare e il ritiro dal contratto si configura, nella sostanza, alla stregua di un recesso privatistico.


Related Articles

Incarichi di progettazione: per l’affidamento diretto serve la puntuale motivazione

Nella Delibera n. 19 del 18 febbraio 2015 l’Anac si esprime sul caso di un Comune che, con Deliberazione della

Offerta condizionata: non è suscettibile di valutazione in quanto non idonea a manifestare volontà certa dell’Impresa di partecipare alla gara

Nella Sentenza n. 1017 del 6 maggio 2019 del Tar Lombardia, i Giudici rilevano che l’offerta condizionata è un’offerta non

Esercizio provvisorio: chiarimenti sulla contabilizzazione degli impegni di spesa  derivanti da entrate vincolate

  Nella Delibera n. 250 del 22 luglio 2015 della Corte dei conti Lombardia, il Presidente di una Provincia formula

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.