Il recesso degli Enti Locali dalle Società di capitali: il punto sulla disciplina

  1. L’istituto del recesso societario previsto per le Società di capitali dal Codice civile dopo la riforma del 2003

Il diritto di recesso del socio è un istituto generale previsto dal Codice civile che si sostanza in un atto unilaterale recettizio tramite il quale un socio esercita il proprio diritto in merito allo scioglimento del rapporto sociale. Tale potere si esercita mediante una dichiarazione negoziale che tuttavia non ha autonoma efficacia, ma è appunto recettizia, ovvero deve pervenire all’altra parte al fine di produrre i propri effetti[1].

La ratio dell’istituto, profondamente riformato ad opera del Dlgs. n. 6/03, può

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

La nostra attenzione alla verifica dei contenuti

Gli articoli e i contenuti prodotti dalla nostra redazione sono tutti verificati da esperti del settore. Seguendo una procedura di qualità certificata, i giornalisti della redazione operano a stretto contatto con gli esperti per verificare la correttezza delle informazioni pubblicate. L'obiettivo è quello di fornire a tutti i lettori informazioni verificate e attendibili.