Iuc: procedura per la trasmissione delle Delibere e dei Regolamenti comunali

È stata pubblicata sul portale del Mef – Dipartimento delle Finanze, la Nota Mef 28 febbraio 2014, n. 4033/14, titolata “Imposta unica comunale (Iuc) di cui all’art. 1, commi da 639 a 704 e 731, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147. Procedura di trasmissione telematica, mediante inserimento nel Portale del ‘Federalismo fiscale’, delle Delibere di approvazione delle aliquote o tariffe e dei regolamenti”.

Il Mef ha preliminarmente comunicato che, a partire dal 3 marzo 2014, è disponibile la Sezione “Imu/Iuc” all’interno del Portale del “Federalismo fiscale”, dedicata alla trasmissione telematica delle Delibere di approvazione delle aliquote o tariffe e dei Regolamenti adottati dai Comuni, relativi alla Iuc.

Visto che la Iuc si compone di Imu, Tari e Tasi, all’interno della sopra citata Sezione vi è un “menu a tendina” attraverso il quale il Funzionario delegato dovrà selezionare il campo di applicazione dell’atto, scegliendo tra:

  • Imu;
  • Tari;
  • Tasi;
  • Imu e Tari;
  • Imu e Tasi;
  • Tari e Tasi;
  • Imu, Tari e Tasi.

Nell’ipotesi in cui un singolo atto abbia ad oggetto 2 o più Tributi della Iuc, dovrà essere effettuato un solo caricamento, mentre se un Comune abbia regolamentato tutti i Tributi della Iuc in 2 o più atti distinti, dovranno essere effettuati tanti caricamenti quanti sono gli atti, avendo cura di selezionare, per ciascun atto caricato, il corretto campo dal menu a tendina.

Nel caso in cui l’atto caricato venga modificato, la Delibera modificativa dovrà essere caricata selezionando il medesimo campo di applicazione originariamente individuato.

Con riferimento al caricamento delle Delibere e dei Regolamenti riguardanti la tariffa corrispettiva, si dovrà utilizzare il medesimo campo di applicazione della Tari Tributo, inserendo, all’interno del campo “Note”, la dicitura “Tariffa avente natura corrispettiva”.

La trasmissione dei Regolamenti dovrà essere effettua con le modalità previste dalla Nota Mef 11 novembre 2013, n. 24674/13, ovvero dovranno essere caricati 2 files: il primo contenente la Delibera di approvazione o modifica del Regolamento, il secondo contenente il testo del Regolamento stesso.

Con riferimento ai Documenti inerenti le pregresse annualità il Mef, ha precisato che essi saranno automaticamente trasferiti all’interno della nuova Sezione e distintamente individuati, di conseguenza disattivando la previgente Sezione “Imu”. Nel caso in cui un Comune dovesse caricare un Documento riferito alle annualità pregresse, potrà farlo accedendo alla nuova Sezione e selezionando l’anno di riferimento.

Per quanto attiene la Sezione “Altri Tributi”, quest’ultima resterà attiva per la trasmissione delle tariffe e dei Regolamenti inerenti i tributi Tares-Tarsu-Tia, Icp-Cimp, Tosap-Cosap, Iscop, Imposta di soggiorno o sbarco e per i regolamenti generali delle entrate tributarie.

Il Mef ha ricordato che l’inserimento delle Deliberazioni all’interno del “Portale del Federalismo fiscale” costituisce adempimento dell’obbligo d’invio previsto dall’art. 52, comma 2, del Dlgs. n. 446/97, e dall’art. 13, commi 13-bis e 15, del Dl. n. 201/11, e non deve essere accompagnata dalla spedizione dei documenti in formato cartaceo o mediante Pec.

Il Mef ha precisato che i documenti caricati saranno pubblicati sul sito del Dipartimento delle Finanze con l’indicazione del Tributo Iuc al quale si riferisce e che, secondo quanto previsto dall’art. 13, comma 13-bis, del Dl. n. 201/11, l’efficacia dei Regolamenti decorre dalla data di pubblicazione nel “Portale del Federalismo fiscale”, mentre per quanto riguarda la Tasi e la Tari la citata pubblicazione, sostitutiva dell’avviso in G.U. ex art. 52, comma 2, del Dlgs. n. 446/97, ha funzione meramente informativa e non costituisce condizione di efficacia dell’atto.


Tags assigned to this article:
delibereIucregolamenti

Related Articles

“Telefisco 2019”: i chiarimenti del Mef in materia di Tributi locali e contenzioso tributario

Sono state pubblicate l’8 febbraio 2019 sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento delle Finanze le risposte fornite in occasione di

“Diritti di rogito”: compensi al lordo di Irap e oneri riflessi

Nella Delibera n. 95 del 18 aprile 2019 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha chiesto di sapere se

Rendita catastale diversa da quella individuata dall’Agenzia del Territorio: non è competenza del Comune rideterminarla

Nella Sentenza n. 992 del 9 marzo 2017 della Ctr Milano, i Giudici affermano che, in materia catastale, è fuori

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.