Imu/Tasi: definite le modalità di invio delle Dichiarazioni degli Enti non commerciali

by Redazione | 29/08/2014 10:00

È stato pubblicato sul sito web istituzionale del Mef – Dipartimento delle Finanze, il Decreto Direttore generale delle Finanze 4 agosto 2014, recante le norme tecniche per la trasmissione del Modello di dichiarazione “Imu Tasi Enc” precedentemente approvato con Decreto Mef 26 giugno 2014.

Le specifiche tecniche per la trasmissione in via telematica della Dichiarazione sono contenute all’interno dell’Allegato “A” del Decreto in commento, al quale rinviamo per ulteriori approfondimenti sul punto.

Il Dipartimento delle Finanze ha ritenuto opportuno precisare alcuni aspetti all’interno del corpo del Decreto.

Nello specifico è stato riportato che, ai fini della corretta predisposizione della fornitura dei dati relativi alla Dichiarazione “Imu-Tasi Enc”, nel Frontespizio deve essere indicato, oltre alla denominazione del Comune al quale è diretta la Dichiarazione, anche il corrispondente Codice catastale, reperibile nella “Tabella dei Codici Catastali dei Comuni” pubblicata sul sito dell’Agenzia Entrate.

In sede di compilazione del “Quadro A” e del “Quadro B” del Modello, nel solo caso in cui l’immobile risulti accatastato in un Comune diverso da quello destinatario della Dichiarazione risultante dal Frontespizio, il contribuente indica, nello spazio riservato alle annotazioni del “Quadro A”, la seguente nota: “gli immobili di cui ai n. d’ordinedel Quadrorisultano accatastati nel Comune di il cui Codice catastale è …” e riporta, all’atto della trasmissione telematica, l’indicazione di detto Codice catastale negli appositi campi previsti nei record relativi al “Quadro A” e al “Quadro B”.

Nella compilazione del “Quadro B” del Modello di Dichiarazione, qualora la percentuale di imponibilità di cui ai righi d) e k) sia uguale o superiore al valore del 100%, l’immobile è considerato totalmente imponibile e, quindi, deve essere dichiarato nell’apposito “Quadro A” dedicato agli immobili totalmente imponibili.

In conclusione, il Dipartimento delle Finanze ha precisato che eventuali correzioni delle specifiche tecniche saranno rese disponibili sul suo sito web istituzionale e ne sarà data opportuna comunicazione.

Source URL: https://www.entilocali-online.it/imutasi-definite-le-modalita-di-invio-delle-dichiarazioni-degli-enti-non-commerciali/