Incentivi per funzioni tecniche: non sono spesa di personale

Incentivi per funzioni tecniche: non sono spesa di personale

Nella Delibera n. 72 del 9 aprile 2019 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco chiede un parere in merito alla corretta destinazione e contabilizzazione degli incentivi di funzioni tecniche, di cui all’art. 113 del Dlgs. n. 50/2016. La Sezione chiarisce che l’onere relativo ai compensi incentivanti le funzioni tecniche non transita nell’ambito dei capitoli dedicati alla spesa del personale, e dunque non può essere soggetto ai vincoli posti alla relativa spesa da parte degli Enti territoriali.

La Sezione aggiunge poi che il Legislatore non ha riproposto il divieto, previsto dall’art. 93, comma 7-ter del Dlgs. n. 163/2006, di ripartire l’incentivazione per le attività manutentive.

Quindi, è possibile incentivare le funzioni tecniche svolte in funzione di una corretta e spedita esecuzione delle attività di manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, a condizione che:

  • alla base dell’affidamento vi sia una procedura di gara;
  • l’attività manutentiva risulti caratterizzata da particolare complessità, tale da necessitare di uno sforzo supplementare affinché l’esecuzione del contratto rispetti i documenti a base di gara, il Progetto, i tempi e i costi prestabiliti;
  • le attività tecniche, amministrative e contabili svolte dai dipendenti, previamente accertate, siano strettamente collegate ai lavori manutentivi da eseguire.

L’incentivo può essere riconosciuto anche in relazione ad un appalto di servizi o forniture, limitatamente al caso in cui sia nominato il Direttore dell’esecuzione.

Infine, la Sezione pone in evidenza che Consip mette a disposizione delle Pubbliche Amministrazioni un’ampia gamma di differenziati strumenti d’acquisto e di negoziazione. La sussistenza del requisito della “gara” dipenderà quindi dal tipo di strumento adottato, ed una volta chiarito come spetti di conseguenza all’Ente la valutazione circa l’occorrenza in concreto di attività effettivamente incentivabili, si deve anche affermare come l’adesione ad una Convenzione Consip già attiva non sia di per sé sufficiente ad integrare il requisito della gara, ed atto a giustificare l’incentivazione delle connesse funzioni amministrative svolte dal personale interno.


Related Articles

“Dichiarazione precompilata”: diffuso il calendario 2017 e il quadro delle novità

A partire dal prossimo 18 aprile contribuenti e delegati avranno la possibilità di consultare le Dichiarazioni precompilate 2017, che potranno

Il compenso incentivante per le attività di manutenzione straordinaria: questione rimessa alla Sezione Autonomie

Nella Delibera n. 156 del 15 dicembre 2015 della Corte dei conti Emilia Romagna, la richiesta di parere in esame

Riscossione: accertamento con adesione valido anche senza la preventiva autorizzazione del Giudice delegato

  Nella Sentenza n. 13242 del 26 giugno 2015, la Corte di Cassazione statuisce che la mancanza dell’autorizzazione del Giudice

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.