Incompatibilità: un Assessore che è anche dipendente pubblico può essere nominato Presidente del Cda di una Società “in house”?

Incompatibilità: un Assessore che è anche dipendente pubblico può essere nominato Presidente del Cda di una Società “in house”?

Il testo del quesito:

Puó l’Assessore di un Comune con popolazione inferiore a 15.000 abitanti – che è anche un pubblico dipendente – essere nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione di una Società in house interamente partecipata da un Comune con popolazione superiore a 15.000 abitanti ?

La risposta dei ns. esperti.

In merito al quesito posto, si fa presente quanto segue.

L’art. 63, comma 1, punto 1), del Dlgs. n. 267/00 (Tuel) prevede che non possa ricoprire la carica di Consigliere comunale “l’Amministratore o il dipendente con poteri di rappresentanza o di coordinamento di ente, istituto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
in-houseincompatibilitàsocietà

Related Articles

“Gestione pubblica Inps”: le regole per il conguaglio dei dati previdenziali 2018

Con la Circolare n. 12 emanata il 30 gennaio 2019, l’Inps ha dettato le modalità che devono seguire i datori

Base – Aziende speciali: una Circolare Mise sull’obbligo dell’iscrizione al Registro delle imprese e di depositare il bilancio d’esercizio

Con la Circolare n. 3669/C datata 15 aprile 2014, il Ministero dello Sviluppo economico ha fornito una serie di indicazioni

“Spesometro”: la scadenza di quello relativo al II semestre 2017 rinviata al 6 aprile 2018, così come eventuali rettifiche senza sanzioni

In data 5 febbraio 2018 è stato sottoscritto il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate – già diffuso in bozza