“Infrastrutture sociali”: Parere favorevole alle nuove disposizioni dalla Conferenza Stato–Città, atteso il Dpcm definitivo

Dopo il Parere favorevole del 18 novembre 2021 dato dalla Conferenza Stato–Città ed Autonomie locali, sulle modifiche al Dpcm. 17 luglio 2020, recante “Modalità di assegnazione del contributo di 75 milioni di Euro, per ciascuno degli anni dal 2020 al 2023, ai Comuni situati nel territorio delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, da destinare a Investimenti in Infrastrutture sociali“,è in corso di perfezionamento e pubblicazione il nuovo Dpcm.

Tra le novità che saranno introdotte vi è la proroga o la riapertura dei termini previsti per l’avvio dei lavori:

  • 31 marzo 2022 (anziché 2 luglio 2021) per i contributi annualità 2020;
  • 30 giugno 2022 (anziché 30 settembre 2021) per i contri­bu­ti annualità 2021;
  • 31 di­cem­bre di cia­scun anno di ri­fe­ri­men­to per le an­nua­li­tà 2023 e 2024 (an­zi­ché 30 set­tem­bre di cia­scun anno).