Inversione procedimentale: possibile solo nelle procedure aperte

Inversione procedimentale: possibile solo nelle procedure aperte

Nella Sentenza n. 39 del 6 marzo 2020 della Corte Costituzionale, la questione controversa riguarda la legittimità della normativa della Regione Toscana (Legge n. 46/2018 e n. 3/2019) riguardante le procedure negoziate sotto soglia regolate dal criterio di aggiudicazione del minor prezzo. In particolare, le questioni di legittimità costituzionale riguardano l’art. 1 della Lr. Toscana n. 46/2018 e l’art. 2 della Lr. Toscana n. 3/2019, che hanno, rispettivamente, introdotto e modificato l’art. 35-ter della Lr. Toscana n. 38/2007, disciplinante la inversione procedimentale nelle procedure negoziate sotto soglia regolate dal criterio di aggiudicazione del minor prezzo. I Giudici ricordano che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: responsabilità da ritardo del committente nel pagamento del corrispettivo delle opere eseguite

  Nella Sentenza n. 23628 del 21 novembre 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che, in

Cosap: Giudice competente per l’impugnazione del rifiuto di esenzione

Con la Sentenza n. 10317 del 28 luglio 2015, il Tar Lazio si è espresso sul caso di un contribuente

Limiti alle assunzioni e alla spesa per il personale: gestione in economia di Farmacie comunali

Nella Delibera n. 267 del 27 agosto 2015 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha formulato una richiesta di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.