Irap dovuta dal Comune su compensi professionali degli Avvocati: non comporta decurtazione dalla somma corrisposta

Irap dovuta dal Comune su compensi professionali degli Avvocati: non comporta decurtazione dalla somma corrisposta

Nella Delibera n. 267 del 10 ottobre 2018 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere in merito all’interpretazione della normativa relativa al pagamento dell’Irap sui compensi professionali degli Avvocati dell’Ente. In particolare viene chiesto se il pagamento dell’Irap dovuta dal Comune sui compensi professionali dei propri Avvocati debba comportare, o meno, una corrispondente decurtazione della somma finale corrisposta al singolo Avvocato a titolo di compenso professionale.

La Sezione ritiene che il quesito merita una risposta negativa, nel senso che il pagamento dell’Irap dovuta dal Comune sui compensi professionali dei propri Avvocati non deve comportare una corrispondente decurtazione della somma finale corrisposta al singolo Avvocato a titolo di compenso professionale, con la conseguenza che l’Amministrazione non può operare, sugli importi corrisposti agli Avvocati comunali a titolo di compensi professionali, la trattenuta dell’Irap.


Related Articles

“Pnrr”: pubblicati in G.U. i Decreti per “Repubblica digitale”

Sulla G.U. n. 126 del 31 maggio 2022 sono stati pubblicati i Decreti del Dipartimento della Trasformazione digitale per gli

Imu/Ici: locatario utilizzatore come soggetto passivo

Nella Sentenza n. 3490 del 12 giugno 2019 del Tar Lazio, una Società proponeva ricorso avverso l’avviso di accertamento Imu

Erogazione delle risorse destinate alla produttività

Nella Delibera n. 164 del 12 dicembre 2018 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in ordine all’erogazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.