Iscrizione ipotecaria debiti tributari: si fa riferimento anche ai crediti iscritti a ruolo che sono oggetto di contestazione

Iscrizione ipotecaria debiti tributari: si fa riferimento anche ai crediti iscritti a ruolo che sono oggetto di contestazione

Nella Sentenza n. 20055 del 7 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, in tema di iscrizione di ipoteca relativa a debiti tributari, per il raggiungimento della soglia minima di 8.000 Euro a tal fine prevista dall’art. 77 del Dpr. n. 602/73, occorre fare riferimento a tutti i crediti iscritti a ruolo, anche se oggetto di contestazione da parte del contribuente, atteso che, ai sensi degli artt. 49 e 50 del citato Dpr., il ruolo costituisce titolo esecutivo sulla base del quale il Concessionario può procedere ad esecuzione forzata, ovvero può promuovere azioni cautelari conservative, nonché ogni altra azione prevista dalle norme ordinarie a tutela del creditore, purché sia inutilmente trascorso il termine di 60 giorni dalla notificazione della cartella di pagamento, senza che assuma alcuna rilevanza la contestazione dei crediti posti a fondamento dello stesso.

Sentenza n. 20055 del 7 ottobre 2015 – Corte di Cassazione


Related Articles

Rendite catastali: motivazione atto di riclassamento catastale

Nella Sentenza n. 3650/02/14 del 28 ottobre 2014 della Ctp Lecce, viene contestata l’attribuzione standardizzata di una nuova rendita catastale.

Accertamento per relationem: l’Ufficio deve produrre anche il pvc

  Nella Sentenza n. 6741 del 2 aprile 2015 la Corte di Cassazione afferma che, in caso di accertamento per

Tributi erariali: criteri di determinazione del gettito per la Regione Friuli-Venezia Giulia

È stato pubblicato sulla G.U. n. 106 del 9 maggio 2018 il Dlgs. n. 45/18, rubricato “Norme di attuazione dello