Iscrizione ipotecaria debiti tributari: si fa riferimento anche ai crediti iscritti a ruolo che sono oggetto di contestazione

Iscrizione ipotecaria debiti tributari: si fa riferimento anche ai crediti iscritti a ruolo che sono oggetto di contestazione

Nella Sentenza n. 20055 del 7 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, in tema di iscrizione di ipoteca relativa a debiti tributari, per il raggiungimento della soglia minima di 8.000 Euro a tal fine prevista dall’art. 77 del Dpr. n. 602/73, occorre fare riferimento a tutti i crediti iscritti a ruolo, anche se oggetto di contestazione da parte del contribuente, atteso che, ai sensi degli artt. 49 e 50 del citato Dpr., il ruolo costituisce titolo esecutivo sulla base del quale il Concessionario può procedere ad esecuzione forzata, ovvero può promuovere azioni cautelari conservative, nonché ogni altra azione prevista dalle norme ordinarie a tutela del creditore, purché sia inutilmente trascorso il termine di 60 giorni dalla notificazione della cartella di pagamento, senza che assuma alcuna rilevanza la contestazione dei crediti posti a fondamento dello stesso.

Sentenza n. 20055 del 7 ottobre 2015 – Corte di Cassazione


Related Articles

Parcheggi: non sempre il Comune è in difetto se vicino alle strisce blu non ci sono aree di sosta gratuite  

La Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 24939 del 24 novembre 2014 ha precisato che non sempre il Comune è

Spese derivanti da condanna provvisoriamente esecutiva

Nella Delibera n. 326 del 22 novembre 2017 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco chiede se, nel caso di

Accertamenti: la notifica con poste private antecedente al 10 settembre 2017 è illegittima

Nell’Ordinanza n. 2173 del 29 gennaio 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda la notificazione di