Iva: esonero da “split payment” solo se le reciproche prestazioni delle parti contraenti costituiscono l’una il corrispettivo dell’altra

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 552 del 20 novembre 2020, ha fornito indicazioni in ordine all’eventuale esonero dalla fatturazione in regime di “split payment” in caso di operazioni permutative.

Nel caso di specie, il Comune istante ha stipulato una Convenzione con una Società per la realizzazione, successiva gestione e assistenza tecnica di un Impianto idroelettrico. La Convenzione prevede l’affidamento alla Società delle attività di progettazione, realizzazione, direzione dei lavori e gestione dell’Impianto. La Società, dal canto suo, deve versare al Comune un canone d’uso Impianti a rate semestrali. La Società svolgerà il ruolo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.