Iva: la rilevanza dei canoni di concessione di beni (e servizi) è legata principalmente al concetto di distorsione di concorrenza

Iva: la rilevanza dei canoni di concessione di beni (e servizi) è legata principalmente al concetto di distorsione di concorrenza

 

Con riferimento alla problematica in oggetto, relativa all’attribuzione o meno della rilevanza Iva ai canoni di concessione di beni e servizi, occorre verificare la sussistenza dei requisiti sia oggettivo che soggettivo.

Requisito oggettivo

Dal punto di vista della sussistenza del requisito oggettivo Iva, l’affidamento in gestione e/o in locazione da parte di un Ente Locale di strutture a terzi, se dietro corresponsione di apposito canone, rientra a pieno titolo tra le prestazioni di servizio, ai sensi dell’art. 3, comma 2, n. 1), del Dpr. n. 633/72 ove si prevede che sono considerate prestazioni di servizi “le concessioni

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Fatturazione elettronica: possono essere accettate le fatture emesse prima del 30 marzo acquisite dal Comune in data successiva?

Il quesito: “Le fatture correttamente emesse prima del 30 marzo ancorché acquisite in data successiva al 30 marzo 2015 (con

Consegna anticipata del servizio: possibile se consente di evitare un danno grave

Nella Sentenza n. 693 del 10 aprile 2015 del Tar Sardegna, i Giudici osservano che il Codice dei contratti preclude

“Decreto Enti Locali”: ripartiti gli spazi finanziari per l’esercizio della funzione di Ente capofila

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha pubblicato il 23 settembre 2015 sul