Iva: mandato senza rappresentanza nei rapporti tra Società consortile, Società consorziate e Stazione appaltante, ma attenzione allo “split payment”

Iva: mandato senza rappresentanza nei rapporti tra Società consortile, Società consorziate e Stazione appaltante, ma attenzione allo “split payment”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 390 del 26 luglio 2022, ha fornito chiarimenti in ordine al regime Iva applicabile nel caso di Società consortile costituita per l’esecuzione di un’Opera pubblica a seguito di gara d’appalto, con particolare riferimento al rapporto di mandato senza rappresentanza tra la Società stessa ed i Consorziati.

Nel caso specifico, la Società istante è mandataria di un Raggruppamento temporaneo di imprese (Rti). Detto Rti ha partecipato ad una gara indetta dalla Regione per l’affidamento dei “Servizi di pulizia, sanificazione e servizi accessori”, a ridotto impatto ambientale, per le Asl della Regione.

Nell’atto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Italia fanalino di coda in capacità di spesa fondi comunitari: su quali leve intervenire per invertire la rotta e non perdere occasione Recovery?

Ne hanno discusso al Secondo Tavolo tecnico Progetto “Next Generation EU – EuroPA Comune”, tra gli altri, Carlo Corazza, Capo

Pnrr: Nicotra “Per rispettare la scadenza del 2026 servono procedure rapide e finanziamenti diretti ai Comuni”

Non ci possiamo permettere di aspettare 6 mesi per la registrazione di un Decreto dalla Corte dei conti e poi

Soa: rivalutazione della tariffa applicata per l’esercizio dell’attività di attestazione

Con il Comunicato del Presidente datato 10 febbraio 2016, l’Autorità nazionale Anticorruzione ha reso nota l’avvenuta rivalutazione della tariffa applicata

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.