Iva: nuovo chiarimento sui termini di emissione della nota di credito a seguito dei Piani di riparto in caso di fallimenti

Iva: nuovo chiarimento sui termini di emissione della nota di credito a seguito dei Piani di riparto in caso di fallimenti

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 192 del 24 giugno 2020, ha fornito chiarimenti in merito al termine di emissione della nota di variazione ex art. 26 del Dpr. n. 633/1972, a seguito del Piano di riparto nell’ambito di un fallimento.

L’art. 26, al comma 2, stabilisce che, “se un’operazione per la quale sia stata emessa fattura, successivamente alla registrazione di cui agli artt. 23 e 24, viene meno in tutto o in parte, o se ne riduce l’ammontare imponibile, in conseguenza di dichiarazione di nullità, annullamento, revoca, risoluzione, rescissione e simili o per mancato

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Rideterminazione delle piante organiche: riallocazione del personale degli Enti di Area vasta

Nella Delibera n. 183 del 9 giugno 2017 della Corte dei conti Lombardia, è stato chiesto da una Provincia un

Bilancio preventivo: annullabile se ai Consiglieri non è stato concesso tempo congruo per esaminare i documenti

Nella Sentenza n. 387 del 2 maggio 2016 del Tar Sardegna, la controversia riguarda l’analisi dei documenti in vista dell’approvazione

Corruzione: Protocollo di intesa per la misurazione dei fenomeni corruttivi con un omogeneo set di indicatori

In data 20 novembre 2017 è stato siglato un Protocollo di Intesa tra Anac, Agenzia per la Coesione Territoriale, e

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.