Iva: nuovo chiarimento sui termini di emissione della nota di credito a seguito dei Piani di riparto in caso di fallimenti

Iva: nuovo chiarimento sui termini di emissione della nota di credito a seguito dei Piani di riparto in caso di fallimenti

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 192 del 24 giugno 2020, ha fornito chiarimenti in merito al termine di emissione della nota di variazione ex art. 26 del Dpr. n. 633/1972, a seguito del Piano di riparto nell’ambito di un fallimento.

L’art. 26, al comma 2, stabilisce che, “se un’operazione per la quale sia stata emessa fattura, successivamente alla registrazione di cui agli artt. 23 e 24, viene meno in tutto o in parte, o se ne riduce l’ammontare imponibile, in conseguenza di dichiarazione di nullità, annullamento, revoca, risoluzione, rescissione e simili o per mancato

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Erogazioni liberali: per beneficiare delle agevolazioni fiscali sono necessari conti dedicati o una ricevuta ad hoc da cui risulti la finalità

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 21/E del 28 aprile 2020, ha fornito chiarimenti in ordine alle erogazioni liberali

Tia: diritto di emendare retroattivamente la Dichiarazione Tia

Nella Sentenza n. 453 dell’11 gennaio 2018 della Corte di Cassazione, una Società impugnava l’avviso di accertamento notificato da altra

Patto di stabilità: prorogato il termine per chiedere la rimodulazione degli obiettivi per gli Enti capofila

  Con la Nota 1º luglio 2015, l’Ifel ha informato dell’avvenuta proroga all’8 luglio 2015 del termine per la trasmissione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.