La Corte dei conti si pronuncia sulla qualificazione delle Società a controllo pubblico

La Corte dei conti si pronuncia sulla qualificazione delle Società a controllo pubblico

Con il Comunicato 21 giugno 2019, la Corte dei conti rende nota la Delibera n. 11/2019 delle Sezioni Riunite, che si è pronunciata, a seguito di richiesta avanzata della Sezione regionale di controllo per l’Umbria, con Delibera n. 57/2019, sulla qualificazione in termini di “società a controllo pubblico”, ai fini dell’applicazione di alcune disposizioni previste dal Dlgs. n. 175/2016, delle Società partecipate in misura maggioritaria da Enti pubblici, ciascuno dei quali detentore di quote di minoranza. Le Sezioni hanno affermato che deve ritenersi sufficiente, ai fini dell’integrazione della fattispecie delle “Società a controllo pubblico” – risultante dal combinato disposto delle lett. b) ed m) dell’art. 2 del Dlgs. n. 175/2016 – che una o più Amministrazioni pubbliche dispongano, in Assemblea ordinaria, della maggioranza dei voti previsti dall’art. 2359 del Codice civile.

Corte dei Conti Sezioni Riunite – Delibera n. 11 del 2019


Related Articles

Vice-Presidente di un Consorzio: non sempre può essere Pubblico Ufficiale

Nella Sentenza n. 55382 del 12 dicembre 2017 della Corte di Cassazione, il Vice-Presidente di un Consorzio a capitale interamente

Tia: utenze domestiche e non domestiche

Nella Sentenza n. 4600 del 28 febbraio 2018 della Corte di Cassazione, una Società impugnava l’avviso di liquidazione emesso da

Iscrizione di una strada nell’Elenco delle vie pubbliche: è superabile con la prova contraria della sua natura privata

Nella Sentenza n. 5820 del 10 ottobre 2018 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sui requisiti per la

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.