La settimana parlamentare – 15 gennaio 2020

La settimana parlamentare – 15 gennaio 2020

Legge elettorale, la Lega propone il Mattarellum

Oggi si riunisce la Consulta per decidere l’ammissibilità del referendum proposto dalla Lega per la cancellazione della quota proporzionale del Rosatellum. In via speciale, potrà partecipare Roberto Calderoli, in qualità di delegato della Regione Basilicata. La decisione della Corte Costituzionale è prevista tra mercoledì sera e giovedì e il punto dirimente sarà quello dell’autoapplicabilità del sistema elettorale che nascerebbe da un sì al referendum dal momento che i collegi andrebbero ridisegnati.  

La pronuncia della Corte avrà un grande peso politico perché, nel caso in cui il quesito pro-maggioritario dovesse essere accolto si andrebbe verso una primavera referendaria (si ipotizza una sorta di “Referendum Day” con il referendum costituzionale che taglia il numero dei parlamentari). Nel frattempo, la Lega si sta muovendo sul fronte della legge elettorale. Sia Matteo Salvini sia Giancarlo Giorgetti propongono una mediazione al Governo: né maggioritario all’inglese né Germanicum, ma pressing per un ritorno al Mattarellum, un sistema misto con una forte componente maggioritaria (75% degli eletti tramite collegi uninominali e 25% tramite riparto proporzionale) che riporterebbe il sistema partitico italiano a distribuirsi intorno ad un sistema bipolare castrando le velleità di eventuali “terzi poli”. L’obiettivo dei leghisti è comunque disinnescare la riforma proporzionale proposta dal Governo, che minerebbe la possibilità di formare un governo di centrodestra e rassicurare il Quirinale

UE, approvato il Green Deal

Sarà di mille miliardi di euro nei prossimi dieci anni lo sforzo economico che le istituzioni europee metteranno in campo per raggiungere il target emissioni zero entro il 2050 con un piano per gli investimenti sostenibili. Lo ha annunciato il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis durante la plenaria del Parlamento europeo. “Il fondo Invest Europe mobiliterà 279 miliardi di euro di fondi pubblici e privati per investimenti favorevoli al clima e all’ambiente. Il cofinanziamento nazionale per progetti verdi conta 140 miliardi di euro. Il meccanismo (Just Transition Mechanism) per la transizione dovrebbe mobilitare 100 miliardi”, ha spiegato Dombrovskis.

L’obiettivo della Commissione è favorire in modo deciso la transizione dall’energia fossile e convincere Paesi dipendenti dal carbone (come la Polonia ad esempio) ad abbracciare il Green Deal, aiutandoli a superare i costi finanziari e sociali necessari. Per i lavoratori che perdono il lavoro, sono previsti aiuti alla riqualificazione, assistenza per la ricerca di lavoro e investimenti in nuove attività produttive. Il grande obiettivo è quindi di accompagnare la transizione aumentando i posti di lavoro e non chiudendo le aziende, ha specificato il Presidente del Parlamento europeo, David Sassoli

Al Senato

L’Aula del Senato tornerà a riunirsi alle 11.30 per l’informativa del Ministro degli affari esteri sull’attuale scenario internazionale con particolare riferimento alla situazione in Iran, Iraq e Libia. Per quanto riguarda le Commissioni, l’Affari Costituzionali esaminerà diversi ddl: sull’estensione dell’elettorato per il Senato; sulle vittime del dovere; sull’armonizzazione dei comparti sicurezza e vigili del fuoco; sulla proroga termine della Commissione sul femminicidio. In sede riunita con la Giustizia, esaminerà il ddl sulla soppressione dei tribunali acque pubbliche e il ddl sugli incarichi politici dei magistrati. La Giustizia proseguirà il ddl sulla diffamazione a mezzo stampa. La Commissione Affari Esteri incontrerà il Presidente del Gran Consiglio della Repubblica e Cantone Ticino, Claudio Franscella. 

La Difesa proseguirà l’esame del ddl recante delega al Governo in materia di ricerca tecnologica della Difesa e si confronterà su svariate ratifiche di accordi internazionali. La Bilancio esaminerà, in sede consultiva, svariati provvedimenti tra cui quelli recanti la trasparenza delle tariffe telefoniche, epilessia, defibrillatori semiautomatici, fibromialgia, salario minimo orario, produzione e vendita di pane, prevenzione vaccinale, videosorveglianza e normativa antincendio nella scuola primaria. La Finanze discuterà il ddl sul recupero dei crediti in sofferenza e il ddl in materia di destinazione del 5 per mille alle forze di Polizia, vigili del fuoco o al Corpo di polizia penitenziaria. 

La Commissione Istruzione pubblica ascolterà il Commissario straordinario sullo stato di attuazione dei piani di risanamento delle Fondazioni lirico sinfoniche e proseguirà l’indagine conoscitiva sull’impatto del digitale sugli studenti. La Lavori pubblici proseguirà l’esame e le audizioni sulla ddl in materia di trasporto aereo. La Commissione Agricoltura proseguirà le audizioni nell’ambito del ddl sui prodotti agroalimentari di filiera corta e dell’affare assegnato sulla moria dei kiwi. Sempre oggi proseguirà l’esame di alcuni ddl rispettivamente in materia di tartufi, agricoltura biologica, blockchain, trasparenza nella filiera agrumicola, valorizzazione della filiera del latte d’asina, divieto di aste a doppio ribasso e modalità di vendita di prodotti agroalimentari. Proseguirà anche l’esame dell’affare assegnato sulle nuove biotecnologie in agricoltura. 

La Commissione Lavoro ascolterà il prof. Paolo Lazzara nell’ambito della sua proposta di nomina a vicepresidente dell’INAIL. La Commissione Affari Sociali svolgerà due interrogazioni sulla libertà di scelta del paziente psichiatrico autore di reati relativamente al luogo di cura e sul conseguimento della patente di guida da parte di persone affette da malattie del sangue. Inoltre, esaminerà il ddl sull’epilessia. La Territorio si esprimerà sull’atto del governo sulla limitazione delle emissioni di taluni inquinanti e riordino quadro normativo degli stabilimenti che producono emissioni nell’atmosfera. La Politiche dell’UE esaminerà l’atto del Governo relativo alla limitazione delle emissioni nell’atmosfera di taluni inquinanti) e si terranno le Comunicazioni del Presidente sulla riunione dei Presidenti COSAC (Zagabria, 19-20 gennaio 2020).

Alla Camera

L’Aula proseguirà l’esame delle mozioni relative alla rilevante carenza di segretari comunali. Alle 15 saranno esaminate le interrogazioni a risposta immediata mentre alle 16 avrà luogo l‘informativa urgente del Governo con la partecipazione del ministro degli esteri, sull’attuale scenario internazionale, con particolare riferimento alla situazione in Iran, Iraq e Libia.

Per quanto riguarda le Commissioni, la Commissione Giustizia proseguirà in sede referente l’esame della pdl Costa in materia di prescrizione del reato. La Esteri avvierà l’esame di diversi Accordi internazionali e proseguirà inoltre l’esame di una ratifica di trattati. La Commissione si riunirà, inoltre, per deliberare la proroga delle seguenti indagini conoscitivesull’azione internazionale dell’Italia per l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile; sulla politica estera dell’Italia per la pace e la stabilità nel mediterraneo; sull’impegno dell’Italia nella Comunità internazionale per la promozione e tutela dei diritti umani e contro le discriminazionisulle dinamiche del commercio internazionale e interesse nazionale; sulla politica estera dell’energia dell’Italia tra crisi regionali e rotte transcontinentali. La Commissione svolgerà anche un’audizione nell’ambito delle pdl recanti Ratifica ed esecuzione della Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore del patrimonio culturale per la società. La Commissione Difesa, in sede referente, proseguirà l’esame della pdl recante norme sull’esercizio della libertà sindacale del personale delle Forze armate e inizierà l’esame delle pdl sull’istituzione della Riserva ausiliaria dello Stato per lo svolgimento di operazioni di soccorso sanitario e socioassistenziale. In sede congiunta con la Commissione Difesa del Senato, alle 15, svolgerà l’audizione del Ministro della difesa Lorenzo Guerini sulla situazione dei contingenti militari italiani in Medio Oriente con particolare riferimento all’Iraq

La Commissione Bilancio procederà all’elezione di un Segretario. Oggi la Finanze proseguirà l’esame decreto-legge per il sostegno al sistema creditizio del Mezzogiorno. La Commissione Cultura svolgerà un ciclo di audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva in materia di innovazione didattica. La Commissione Ambiente procederà, martedì, alla deliberazione di una indagine conoscitiva, nell’ambito dell’esame della pdl sulla salvaguardia di Venezia. Nella stessa seduta, inizierà l’esame dello schema di decreto legislativo sul Codice della protezione civile e quello sulla limitazione delle emissioni nell’atmosfera di taluni inquinanti. La Trasporti avvierà l’esame dello schema di dpr sullo sportello telematico dell’automobilista. Infine, svolgerà interrogazioni a risposta immediata su questioni riguardanti il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. 

La Commissione Attività Produttive inizierà la discussione della risoluzione sulla liberalizzazione del settore del gas naturale e dell’energia elettrica e svolgerà le interrogazioni a risposta immediata su questioni di competenza del Ministro dello sviluppo economico. La Lavoro svolgerà alcune audizioni sulla regolazione del rapporto di lavoro tramite piattaforma (gig working) ed esaminerà poi la proposta di nomina del professor Paolo Lazzara a vicepresidente dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL). 

La Affari Sociali proseguirà la discussione delle risoluzioni e il ciclo di audizioni sulle risoluzioni in materia di prevenzione, diagnosi e cura della sindrome delle apnee ostruttive del sonno. Si riuniranno il Comitato ristretto per le pdl sul sostegno della ricerca e della produzione dei farmaci orfani e della cura delle malattie rare. La Commissione Agricoltura svolgerà una seduta del Comitato ristretto sulle pdl sul settore ittico e svolgerà un ciclo di audizioni sul decreto Proroga termini. La Politiche dell’UE si confronterà in sede consultiva sul decreto proroga termini e sulle ratifiche di un trattato internazionale.

Nomos

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali S.p.a. .
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati.


Related Articles

La giornata parlamentare – 15 novembre

La manovra italiana non convince Austria e Olanda chiedono la procedura Non basta il tentativo di rassicurare l’Europa con la

La giornata parlamentare – 1 ottobre 2019

Il Governo approva il Def: manovra da 30 miliardi e 14 miliardi di flessibilità Il Governo giallorosso è pronto a mettere in

La giornata parlamentare – 6 maggio

L’Aula del Senato  Nella giornata di oggi e per tutto il resto della settimana l’aula del Senato non si riunirà; i lavori

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.