La settimana parlamentare – 27 gennaio 2020

La settimana parlamentare – 27 gennaio 2020

Bonaccini riconquista la Regione Emilia-Romagna e batte Salvini

Il candidato del centrosinistra alla Presidenza della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini è stato riconfermato presidente. Netto il vantaggio sulla leghista Lucia Borgonzoni; terzo, staccato, il 5Stelle Simone Benini. Quando sono state scrutinate quasi tutte le 4.520 sezioni, Bonaccini è dato al 51,4% contro il 43,7% della sua principale avversaria, mentre il candidato del M5S Simone Benini si è fermato al 3,4%. In questo contesto il Partito Democratico torna a essere il primo partito della regione con il 34,6%, un primato che gli era stato sottratto dai pentastellati alle politiche del 2018 e dalla Lega alle Europee dello scorso maggio. Seguono la Lega di Matteo Salvini con il 31,9% e Fratelli d’Italia con l’8,6%; la lista Bonaccini presidente ha raccolto il 5,7%, i 5 Stelle crollano e raggiungono il 4,7% (alle scorse politiche avevano superato 27%) mentre ancora peggio fa Forza Italia: il partito di Silvio Berlusconi raccoglie infatti il 2,6%. 

La vittoria di Stefano Bonaccini, arrivata dopo settimane di testa a testa, è stata comunque resa possibile da un’affluenza record del 67,1%, quasi il doppio rispetto alla precedente tornata. In viale Aldo Moro, a Bologna, Bonaccini è arrivato in piena notte, con i seggi ancora impegnati nello scrutinio delle schede, sottolineando la sua “soddisfazione per un risultato straordinario: partivamo con 7-8 punti sotto alle europee, vuol dire che abbiamo fatto una cavalcata che in pochi mesi ha fatto recuperare tantissimo”. E nel riprendere possesso della sede della Regione, che negli ultimi 5 anni l’ha visto governatore, non ha risparmiato una stoccata al Carroccio: “La scelta di usare l’Emilia-Romagna per altri fini gli emiliano-romagnoli l’hanno capita: non gradiscono che tu vieni a suonare ai nostri campanelli. Hanno deciso di mettere la campagna su un altro terreno e noi abbiamo vinto anche su quel terreno”.

Il centrodestra conquista la regione Calabria. Jole Santelli è presidente

In linea con le aspettative invece è stata la vittoria del centrodestra e di Jole Santelli (Forza Italia) in Calabria. Nella Regione non c’è partita: a scrutini non ancora terminati la candidata forzista è al 55,9%, il suo principale sfidante Filippo Callipo del centrosinistra si è fermato al 30,1%: terzo è il Movimento 5 Stelle che con il suo candidato Francesco Aiello ha raggiunto il 7,4% mentre Carlo Tansi il 6,6%. Questi ultimi due, per via del sistema elettorale che prevede una soglia di sbarramento all’8% rischiano di non entrare in Consiglio Regionale. Come in Emilia Romagna il Partito Democratico è il primo partito con il 15,7%. Seguono Forza Italia al 12,6%, la Lega al 12,2% e Fratelli d’Italia al 11,2%. I 5 Stelle, che qui erano alleati con una lista civica, si fermano al 6,3%. Un risultato importante per il centrodestra che comunque riesce a conquistare una regione anche in questa tornata elettorale. Molta soddisfazione anche per Forza Italia che oltre ad essere riuscita a eleggere una propria candidata è tornata a essere, almeno per il momento, il primo partito del centrodestra nella regione.

L’Aula del Senato 

L’Aula del Senato tornerà a riunirsi alle 16.00 per la relazione del Ministro Alfonso Bonafede sull’amministrazione della giustizia. A seguire esaminerà il decreto per la continuità del servizio di Alitalia.

Le Commissioni del Senato 

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà il disegno di legge per la prevenzione di maltrattamenti a danno di minori, anziani e disabili nelle strutture pubbliche e private, il ddl sulle vittime del dovere e, in sede riunita con la Territorio, si confronterà sullo schema di decreto legislativo relativo al Codice della protezione civile. La Giustizia proseguirà il dibattito sul ddl sulla diffamazione a mezzo stampa e sul decreto intercettazioni. La Commissione Affari Esteri inizierà l’esame dell’affare assegnato sul futuro delle relazioni tra l’Italia e la Federazione russa, e giovedì alle 13.00, in sede riunita con la Difesa e in sede congiunta con le rispettive della Camera, ascolterà le comunicazioni del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio sugli esiti della Conferenza di Berlino sulla Libia. 

La Finanze esaminerà il decreto, già approvato dalla Camera, sul sistema creditizio nel Mezzogiorno e discuterà il ddl sul recupero dei crediti in sofferenza.  La Commissione Istruzione esaminerà il decreto legge per l’istituzione del Ministero dell’istruzione e del Ministero dell’università e della ricerca. Domani alle 14.00 la Lavori pubblici ascolterà le comunicazioni del Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli sulle linee programmatiche nel settore delle comunicazioni e successivamente riprenderà l’esame del decreto Alitalia. 

La Commissione Agricoltura proseguirà le audizioni sul disegno di legge in tema di divieto di aste a doppio ribasso e modalità di vendita di prodotti agroalimentari e sull’affare assegnato relativo alle problematiche connesse ai cambiamenti climatici con particolare riferimento al loro impatto sul settore agricolo; riprenderà, poi, il confronto sul disegno di legge sui tartufi. La Commissione Lavoro dibatterà sulla proposta di nomina di Paolo Lazzara a vicepresidente dell’INAIL. La Commissione Affari Sociali svolgerà diverse audizioni sul ddl relativo alla dirigenza sanitaria, sul ddl per la diagnosi e la cura dell’endometriosi e sul ddl sull’epilessia; in sede redigente si confronterà sul disegno di legge sulla cefalea. La Territorio si esprimerà sull’Atto del Governo sulla limitazione delle emissioni di taluni inquinanti e il riordino del quadro normativo degli stabilimenti che producono emissioni nell’atmosfera. 

L’Aula della Camera 

Nell’arco di questa settimana, l’Aula della Camera esaminerà le mozioni per la salvaguardia, la valorizzazione e lo sviluppo delle aree interne, rurali e montane, la proposta di legge sulla prescrizione del reato, quella per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del bullismo e le misure rieducative dei minori, e quella di modifica del Codice della strada. Domani alle 9.30 ascolterà la relazione del Ministro Alfonso Bonafede sull’amministrazione della giustizia. Come di consueto mercoledì alle 15.00 saranno discusse le interrogazioni a risposta immediata e venerdì alle 9.300 le interpellanze urgenti.

Le Commissioni della Camera

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali ascolterà i rappresentanti della Fondazione Openpolis nell’ambito dell’indagine conoscitiva su politiche dell’immigrazione, diritto d’asilo e gestione dei flussi migratori; in sede riunita con la Bilancio, proseguirà l’esame del decreto di proroga termini, mentre con l’Istruzione esaminerà la risoluzione sul contrasto di fenomeni di odio e razzismo antisemita, nonché le iniziative dedicate al ricordo delle persecuzioni subite dal popolo ebraico. La Commissione Giustizia, in sede riunita con la Affari Sociali, svolgerà alcune audizioni sulla pdl per la sicurezza degli esercenti delle professioni sanitarie e socio-sanitarie nell’esercizio delle loro funzioni e con la Finanze si confronterà sullo schema di decreto legislativo relativo ai meccanismi di risoluzione delle controversie in materia fiscale nell’Unione europea.

La Esteri proseguirà l’esame di diversi Accordi internazionali e proseguirà inoltre l’esame di una ratifica di trattati; giovedì alle 9.30, in sede riunita con la Politiche dell’UE, ascolterà l’Ambasciatore della Repubblica di Croazia in Italia Jasen Mesic sulle priorità del semestre di presidenza croata del Consiglio dell’Unione europea (gennaio – giugno 2020). Giovedì alle 8.30 le commissioni Difesa di Camera e Senato ascolteranno il Presidente del Comitato militare dell’Unione europea Generale Claudio Graziano sulla politica di sicurezza e di difesa comune.

La Commissione Bilancio, in sede di Atti del Governo, esaminerà, tra gli altri, la proposta di riforma del Codice della protezione civile e il decreto ministeriale recante regolamento in materia di assunzione dei testimoni di giustizia. Nel corso della settimana, la Finanze proseguirà l’esame dello schema di decreto legislativo relativo alle commissioni interbancarie sulle operazioni di pagamento basate su carta e ascolterà i rappresentanti dell’Associazione Elettricità Futura nell’ambito dell’esame della proposta in materia di agevolazioni fiscali per favorire la diffusione dei veicoli alimentati a energia elettrica. 

La Commissione Cultura inizierà l’esame della pdl sull’istituzione del Sistema nazionale a rete degli osservatori dello spettacolo e con la Trasporti discuterà l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sulla diffusione intenzionale, seriale e massiva di informazioni false. La Commissione Ambiente proseguirà l’esame e svolgerà diverse audizioni sullo schema di decreto legislativo sul Codice della protezione civile e quello sulla limitazione delle emissioni nell’atmosfera di taluni inquinanti. Si confronterà poi sulla pdl per la gestione delle emergenze di rilievo nazionale. 

La Trasporti svolgerà diverse audizioni sullo schema di dpr sullo sportello telematico dell’automobilista. Infine, svolgerà interrogazioni a risposta immediata su questioni riguardanti il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e si confronterà sulla risoluzione per la circolazione dei dispositivi per la micromobilità elettrica. La Commissione Attività Produttive riprenderà la discussione della risoluzione sulla liberalizzazione del settore del gas naturale e dell’energia elettrica. La Lavoro svolgerà alcune audizioni sulla pdl in materia di rappresentanza sindacale nei luoghi di lavoro in tema di accertamento della rappresentatività delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro privati.

La Affari Sociali domani alle 16.00 ascolterà il Ministro della salute Roberto Speranza sulle iniziative adottate al fine di prevenire la diffusione del coronavirus e proseguirà il ciclo di audizioni dell’indagine conoscitiva in materia di politiche di prevenzione ed eliminazione dell’epatite C. Sul medesimo argomento giovedì alle 13.30 ascolterà il sottosegretario di Stato per la salute Pierpaolo Sileri. Nell’ambito del question time dibatterà sulle interrogazioni relative all’esclusione dei preservativi dall’obbligo di autorizzazione ai fini pubblicitari. 

La Commissione Agricoltura svolgerà delle audizioni sulle pdl sul settore ittico, esaminerà la pdl per la semplificazione e l’accelerazione dei procedimenti amministrativi in materia di agricoltura e pesca e di delega al Governo per il riordino e la semplificazione della normativa su pesca e acquacoltura, nonché sulle pdl per favorire interventi di ripristino, recupero, manutenzione e salvaguardia dei castagneti e quella per la valorizzazione delle piccole produzioni agroalimentari di origine locale. La Politiche dell’UE, mercoledì alle 14.00, ascolterà il professor Enrico Giovannini sulle politiche dell’Unione europea per l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Infine, giovedì alle 14.30 le Commissioni Bilancio, Finanze e Politiche dell’Ue di entrambi i rami del Parlamento ascolteranno il Vicepresidente esecutivo della Commissione europea Valdis Dombrovskis.

Nomos

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali S.p.a. .
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati.


Related Articles

La giornata parlamentare – 8 aprile 2020

I dati sulla diffusione del Coronavirus sono positivi. Già si pensa alla fase 2 La curva del contagio del coronavirus

La giornata parlamentare – 28 maggio

Salta il Governo Conte. Lega e M5S non accettano il No del Colle su Savona È durata appena quattro giorni

La giornata parlamentare – 15 luglio 2020

All’alba arriva l’intesa su autostrade: escono Benetton entra Cdp  Dopo giorni di trattative e polemiche, con fino all’ultimo sul tavolo

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.