L’agricoltura italiana punta al miglioramento genetico

L’agricoltura italiana punta al miglioramento genetico

(Adnkronos) – Si chiama “Biotech” ed è il primo grande progetto nazionale sul miglioramento genetico vegetale. Coordinato dal CREA, rappresenta la risposta di ricerca e innovazione a misura dell’agricoltura Made in Italy, per sviluppare piante più green e più resistenti ai cambiamenti climatici e alle malattie. Molte delle specie coltivate in Italia dipendono infatti da varietà, ibridi o portinnesti realizzati con conoscenze e tecnologie sviluppate all’estero; il progetto “Biotech” intende invece costruire un know-how scientifico che contribuisca a trasformare le conoscenze relative ai genomi delle diverse specie in prodotti migliorati, sempre più competitivi e autenticamente italiani. Un’evoluzione necessaria, in primis sull’ortofrutta, per rispondere alle esigenze di maggiore sostenibilità sollecitate dalla transizione verde, tutelando al contempo produttività e competitività delle coltivazioni. 


Related Articles

Meno balene uccise dalle reti, ma la minaccia resta

(Adnkronos) – Il numero di balene impigliate negli attrezzi da pesca è diminuito di recente, ma le reti continuano a

Al via lunedì i negoziati delle Nazioni Unite sulla Biodiversità

Al via lunedì i negoziati delle Nazioni Unite sulla Biodiversità. Rappresentano il terzo round di colloqui per un nuovo accordo

Transizione ecologica, Mazzoncini (A2A): “Grande occasione per il paese. Noi ci siamo”

La transizione ecologica è una grande occasione non solo per l’ambiente ma anche per rendere più competitivo il nostro paese

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.