L’art. 5 del Tusp: i nuovi compiti della Corte dei conti in materia di Società partecipate e sindacato di merito dell’azione amministrativa

L’art. 5 del Tusp: i nuovi compiti della Corte dei conti in materia di Società partecipate e sindacato di merito dell’azione amministrativa

di Roberto Camporesi

Parte I

Premessa

L’art. 5 del Dlgs. n. 175 del 2016 (Tusp), come recentemente modificato dall’art. 11 comma 1, lett. a), della Legge n. 118/2022 (“Legge annuale per il Mercato e la Concorrenza”) prevede che l’atto deliberativo di costituzione di una Società o di acquisizione di una partecipazione (diretta o indiretta) sia trasmesso dall’Amministrazione pubblica procedente, come definita dall’art. 2, comma 1, lett. a), del Dlgs. n. 175/2016, all’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, che può esercitare i poteri attribuiti dall’art. 21-bis della Legge n. 287/1990, e alla Corte dei conti, che deve

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Patrimonio della P.A.: al via la rilevazione delle partecipazioni pubbliche per il 2014

Con il Comunicato n. 150 del 16 luglio 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito indicazioni relative alla

Incarichi ex art 110 Tuel: sono soggetti al limite di spesa previsto per i contratti di lavoro flessibile

  Nella Delibera n. 223 del 13 novembre 2015 della Corte dei conti Puglia, il quesito riguarda l’assoggettamento della spesa

Ici: criteri di accertamento delle aree fabbricabili e natura di impugnazione-merito del Processo tributario

Nella Sentenza n. 19357 del 20 luglio 2018 della Corte di Cassazione verrà trattato il tema dei criteri di accertamento,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.