Lazio-Milan 4-0, poker biancoceleste e rossoneri k.o.

Lazio-Milan 4-0, poker biancoceleste e rossoneri k.o.

(Adnkronos) – La Lazio travolge il Milan per 4-0 nel posticipo della 19esima giornata della Serie A. I biancocelesti salgono a 37 punti, agganciano l’Inter e la Roma portandosi a -1 dai rossoneri. Il Napoli, capolista a 50 punti, può cucirsi lo scudetto con mesi di anticipo visto il vantaggio di 12 lunghezze sul Milan, che all’Olimpico dice addio alle ambizioni tricolori. 

LA PARTITA – Pioli, tecnico dei campioni d’Italia, si affida a Giroud come punta centrale con Dest al posto dell’indisponibile Theo Hernandez sulla corsia di sinistra. Messias, Brahim Diaz e Leao confermati sulla trequarti. Sarri dall’altra parte manda in campo il tridente con Pedro, Felipe Anderson e Zaccagni confermando Milinkovic-Savic e Luis Alberto in mezzo al campo. 

Al 4′ Lazio subito in vantaggio: cross basso di Zaccagni, Luis Alberto lascia sfilare la palla con un velo per l’inserimento di Milinković-Savić, che di interno a giro batte Tatarusanu: 1-0. I rossoneri faticano in impostazione a causa del pressing alto portato dai padroni di casa che controllano la gara e affondano al 30′ con la girata al volo di Zaccagni deviata in calcio d’angolo dalla schiena di Kjær, entrato al posto di Tomori infortunato.  

Al 35′ la Lazio vicina al raddoppio: Pedro sguscia via in velocità e serve un pallone dentro per Felipe Anderson che risulta leggermente troppo lungo. Il gol arriva poco dopo. Al 38′ Marusic, innescato da Pedro, si beve Dest e conclude da posizione ravvicinata: palo, Zaccagni che brucia tutti sul tempo e appoggia dentro il pallone del 2-0 a porta vuota. Milan in confusione che non riesce ad impensierire Provedel e rischia ancora al 46′ con Zaccagni che di piatto cerca il palo lontano, ma Kjær si immola e salva Tatarusanu. 

La squadra di Pioli entra con un piglio diverso ad inizio ripresa. Al 47′ sulla sponda intelligente di Giroud, Brahim Diaz carica il tiro ma centra in pieno Cataldi. Al 49′ la punizione di Bennacer viene deviata spaventando Provedel. La Lazio arretra e il Milan spinge. Al 62′ Hysaj compie un grande salvataggio andando ad ostacolare Leao a pochi metri dalla porta. I rossoneri si scoprono però e la Lazio ne approfitta.  

Al 67′ arriva il tris con il rigore, per un fallo di Kalulu su Pedro: penalty trasformato da Luis Alberto. Il Milan accusa il colpo e al 75′ subisce il poker: suggerimento perfetto di Luis Alberto per Felipe Anderson che dal centro dell’area piazza il pallone in rete con grande facilità per il 4-0. All’89’ su una punizione a due con tocco di Tonali, Rebic lascia partire un tiro ben neutralizzato dall’estremo difensore biancoceleste. Nel finale Calabria esce a spalla dopo uno scontro con Basic e per Pioli il ko è ancora più doloroso. 


Related Articles

Russia, Putin saldo al comando: l’analisi

(Adnkronos) – Vladimir Putin appare saldo al comando e la sua leadership non sembra al momento messa in discussione a

Delisting e capitalizzazione in calo, allarme Borsa

(Adnkronos) – E adesso anche l’As Roma. Dopo Atlantia e Coima Res, un’altra società ‘simbolo’, la squadra di calcio di

“Argentina campeon, Messi campeon”, le lacrime del telecronista – Video

(Adnkronos) – “Argentina campeon del mundo! Messi campeon del mundo!”. L’urlo, le lacrime e la commozione del telecronista argentino Andreas

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.