Le confessioni di un Segretario comunale disilluso

Le confessioni di un Segretario comunale disilluso

Sono un Segretario comunale della Provincia di Treviso, ho 63 anni e svolgo questo lavoro dal 1980 per cui, se non interverranno altre riforme, andrò in pensione fra circa 3 anni proprio nel momento in cui la prevista emanazione dell’apposito Decreto attuativo della Legge “Madia” sancirà la soppressione di questa storica figura professionale.

Attualmente sono titolare di una Convenzione che comprende 2 Comuni di quasi 10.000 abitanti – Mareno di Piave e Santa Lucia di Piave – ed uno più piccolo di soli 2.700 abitanti – Cison di Valmarino – che rientra però nel ristretto Club de “

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Legge di stabilità 2015”: chiarimenti ministeriali sull’attuazione delle disposizioni in materia di pubblico impiego

L’impatto delle disposizioni contenute nella “Legge di stabilità 2015” in materia di personale aveva lasciato diverse aree grigie per le

“Riforma Madia”: dalla dotazione organica al fabbisogno di personale, con il divieto di stipula di contratti di collaborazione “ordinaria”

Con il Dlgs. n. 75/17 (Decreto attuativo della Legge-delega n. 124/15, in vigore dal 22 giugno 2017) sono state apportate