“Legge di bilancio 2023”: analisi delle disposizioni in materia di entrate

“Legge di bilancio 2023”: analisi delle disposizioni in materia di entrate

di Alessandro Maestrelli

Il percorso parlamentare di approvazione della “Manovra di bilancio 2023” si è concluso con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge 29 dicembre 2022, n. 197 (“Legge di bilancio 2023”).

La cennata disposizione ha apportato, come spesso accade, numerose novità in materia di entrate, anche territoriali.

Nel presente lavoro si procede all’analisi dei commi che hanno innovato l’ordinamento positivo in materia di entrate.

Disposizioni in materia di Imu

I commi 81 e 82 hanno introdotto l’esenzione dall’Imposta per gli immobili occupati. Nel dettaglio, sono stati esentati, a decorrere dall’anno 2023, i proprietari di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Fondo per la lettura”: il Senato approva il “Ddl. Editoria”

Il Senato ha approvato all’unanimità e in via definitiva, il Disegno di legge rubricato “Disposizioni per la promozione e il

Trasferimenti erariali: pubblicato il Decreto del “Fondo per la continuità dei servizi erogati”

Il 7 giugno 2022, sul sito del Viminale-Direzione centrale della Finanza locale, è stato pubblicato il Comunicato 7 giugno 2022,

“Centrale unica di committenza”: semplificazione delle procedure anche per i Comuni con popolazione inferiore a 10.000 abitanti

L’attuale versione del comma 3 dell’art. 23-ter del Dl. n. 90/14, convertito con Legge n. 114/14, prevede la deroga all’obbligo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.