Legge sull’usura: definiti i tassi per il periodo gennaio-marzo 2016

Legge sull’usura: definiti i tassi per il periodo gennaio-marzo 2016

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 301 del 29 dicembre 2015 il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 21 dicembre 2015, che ha stabilito i tassi di interesse effettivi globali medi rilevati ai sensi della “Legge sull’usura” (Legge n. 108/96).
Il Decreto, in vigore dal 1° gennaio 2016, fissa la soglia dei tassi anti-usura per i mutui da applicare per il periodo che va dal 1° gennaio al 31 marzo 2016. L’Allegato “A” del Decreto citato riporta le medie aritmetiche dei tassi sulle singole operazioni delle banche e degli intermediari finanziari non bancari, corrette per la variazione del valore medio del tasso applicato alle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema con riferimento alla rilevazione nel periodo 1° luglio–30 settembre 2015. Infatti, il comma 1 dell’art. 2 della Legge n. 108/96, dispone che il Ministro del Tesoro rilevi trimestralmente il tasso effettivo globale medio, comprensivo di commissioni, di remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse quelle per Imposte e tasse, riferito ad anno, degli interessi praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari.
Si ricorda che, ai fini della determinazione degli interessi usurari ai sensi dell’art. 2, comma 4, della Legge citata, come modificata dal Dl. n. 70/11, convertito con modificazioni dalla Legge n. 106/11, i tassi rilevati devono essere aumentati di un quarto, cui si aggiunge un ulteriore margine di 4 punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a 8 punti percentuali. I tassi effetti globali medi non sono comprensivi degli interessi di mora contrattualmente previsti per ritardato pagamento. Le banche e gli intermediari sono tenuti ad affiggere in ciascuna sede o dipendenza la Tabella riportata nell’Allegato A.


Related Articles

Costi della manodopera: devono essere necessariamente indicati nell’offerta economica

Nella Delibera n. 227 del 16 marzo 2021 dell’Anac, una Società, qualificatasi seconda nella graduatoria in una procedura negoziata ai

Spese per introduzione registri elettronici nelle Scuole: rientrano tra quelle di competenza degli Enti Locali

Nella Delibera n. 83 del 30 marzo 2017 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere in

Rimborso Tassa di iscrizione all’Albo da parte dell’Ente: spetta agli Avvocati ma non agli Infermieri

Nella Sentenza n. 1161 dell’11 maggio 2016 del Tribunale di Milano, i Giudici rilevano l’obbligo dell’Ente datore di lavoro di