“Legge sull’usura”: definiti i tassi per il periodo luglio-settembre 2020

“Legge sull’usura”: definiti i tassi per il periodo luglio-settembre 2020

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 163 del 30 giugno 2020 il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 25 giugno 2020, che ha stabilito i tassi di interesse effettivi globali medi rilevati ai sensi della “Legge sull’usura” (Legge n. 108/96).

Il Decreto, in vigore dal 1° luglio 2020, fissa la soglia dei tassi anti-usura per i mutui da applicare per il periodo che va dal 1° luglio al 30 settembre 2020. L’Allegato “A” del Decreto citato riporta le medie aritmetiche dei tassi sulle singole operazioni delle banche e degli intermediari finanziari non bancari, corrette per la variazione del valore medio del tasso applicato alle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema con riferimento alla rilevazione nel periodo 1° gennaio-31 marzo 2020. Infatti, l’art. 2, comma 1, della Legge n. 108/96, dispone che il Ministro del Tesoro rilevi trimestralmente il tasso effettivo globale medio, comprensivo di commissioni, di remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escluse quelle per Imposte e tasse, riferito ad anno, degli interessi praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari.

Si ricorda che, ai fini della determinazione degli interessi usurari ai sensi dell’art. 2, comma 4, della Legge citata, come modificata dal Dl. n. 70/11, convertito con modificazioni dalla Legge n. 106/11, i tassi rilevati devono essere aumentati di un quarto, cui si aggiunge un ulteriore margine di 4 punti percentuali. La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a 8 punti percentuali. I tassi effetti globali medi non sono comprensivi degli interessi di mora contrattualmente previsti per ritardato pagamento. Le banche e gli intermediari sono tenuti ad affiggere in ciascuna sede o dipendenza la Tabella riportata nell’Allegato “A.


Related Articles

Indennità di funzione dei Sindaci: previsione di incremento nei Comuni fino a 3.000 abitanti

Nella Delibera n. 129 del 28 settembre 2020 della Corte dei conti Lombardia, il Sindaco di un Ente inferiore a

Pil italiano: l’Istat stima un aumento pari all’1,1 % per il 2016

Aumento del Pil dell’1,1% in termini reali, ripresa degli investimenti (+2,7%) e miglioramenti sul fronte occupazionale (+0,8%): sono le stime

Trattamento accessorio del personale: la Corte dei conti Abruzzo si esprime sul tetto per l’anno 2017

Nella Delibera n. 173 del 21 dicembre 2017 della Corte dei conti Abruzzo, viene chiesto se il tetto del “Fondo”

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.