Mancata indicazione del costo della manodopera nell’offerta economica: legittima l’esclusione dalla gara e non ammesso il “soccorso istruttorio”

Mancata indicazione del costo della manodopera nell’offerta economica: legittima l’esclusione dalla gara e non ammesso il “soccorso istruttorio”

Nella Sentenza n. 1555 del 14 marzo 2018 del Consiglio di Stato, un Comune aveva avviato una procedura negoziata senza bando ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. b) del Dlgs. n. 50/16 per l’affidamento del “Servizio, in outsourcing, di gestione delle operazioni materiali afferenti i procedimenti delle sanzioni amministrative del ‘Codice della Strada’ e leggi complementari compresa la fornitura del software di gestione”, avvalendosi dello strumento di negoziazione Mepa. La lettera di invito stabiliva che l’offerta economica avrebbe dovuto contemplare, a pena di esclusione, l’indicazione esplicita in valore numerico dei propri costi di manodopera e degli oneri aziendali di sicurezza a norma dell’art. 95, comma 10, del Dlgs. n. 50/16, così come modificato dal Dlgs. n. 57/17. I Giudici chiariscono che l’obbligo di indicare separatamente, a pena di esclusione, nell’offerta economica i propri costi della manodopera non può essere integrato ex post attraverso il “soccorso istruttorio” pena l’alterazione della par condicio tra i partecipanti, trattandosi di elemento sostanziale dell’offerta economica.


Related Articles

Tarsu: riduzione per rifiuti speciali

Nella Sentenza n. 5047 del 13 marzo 2015 della Corte di Cassazione, la controversia verte sull’applicazione della Tarsu sulle superfici

Gestioni associate: Anci: “Ripartire dai Comuni per ridisegnare la governance locale”

Centralità dei Comuni nel processo di ridefinizione dell’assetto del governo locale: a chiederlo compatti sono Dimitri Tasso, Coordinatore nazionale Anci

Assunzioni di assistenti sociali: è necessario ricorrere allo scorrimento di graduatorie esistenti

Nella Delibera n. 149 del 12 novembre 2015 della Corte dei conti Umbria,viene chiesto se sia possibile accedere a graduatorie